WALL STREET: INDICI LENTAMENTE VERSO L’ALTO

21 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

Mezzora dopo l’inizio delle contrattazioni a New York, il Dow Jones e il Nasdaq sono in lieve rialzo, mentre gli investitori attendono l’annuncio della Federal Reserve sui tassi di interesse, in agenda per il pomeriggio.

Verificare aggiornamento indici in TEMPO REALE in prima pagina

Lynn Reaser, chief economist e senior market strategist presso Banc of America Capital Management, ha dichiarato che anche se il quadro economico USA iniziera’ a migliorare, per quanto riguarda i bilanci aziendali lo scenario e’ ancora confuso.

“Nonostante le condizioni economiche negli Stati Uniti iniziano a stabilizzarsi, diverse societa’ temono ancora per le condizioni economiche in Europa, Asia e Sudamerica”, ha commentato la Reaser.

Sul fronte degli utili, Agilent Technologies (A – Nyse), societa’ attiva nella progettazione di strumenti per la misurazione, ha riportato nel terzo trimestre fiscale una perdita di $219 milioni, o 48 centesimi per azione.
VEDI:


UTILI: AGILENT BATTE ASPETTATIVE PROFORMA

Abby Joseph Cohen, chief investment strategist di Goldman Sachs e uno dei guru piu’ seguiti (e criticati) a Wall Street, ha ridotto il target 2001 sull’indice Standard & Poor’s 500 portandolo da 1.550 a 1.500.

Cohen, che solo il primo agosto aveva confermato le sue stime sostenendo che il ‘peggio era passato’ per mercati finanziari ed economia, non e’ che l’ultima degli analisti di Wall Street a ridurre il target sull’S&P 500.

Il target sui 12 mesi e’ ora di 1.550 punti per l’indice delle societa’ USA a piu’ alta capitalizzazione.

La strategist ha inoltre fatto sapere di attendersi nel 2001 utili operativi di $51 per azione per le societa’ contenute nell’indice S&P 500, mentre nel 2002 di $56 per azione.
VEDI:


MERCATI USA: COHEN TAGLIA TARGET 2001 SU S&P

VEDI QUALI SONO I TITOLI DI RILIEVO CHE STANNO MUOVENDO I MERCATI:


WALL STREET: I TITOLI CHE MUOVONO IL MERCATO