WALL STREET IN ROSSO SUL FINALE

31 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Si conclude in territorio negativo l’altalena che per tutto il corso della seduta ha spinto gli indici di borsa tra il rosso e il nero. Realizzi di profitto, caccia alle occasioni, volatilita’ ed estrema prudenza sono state la bussola di giornata.

Il Nasdaq ha chiuso a 3.400,98 (-1,69%), il Dow Jones ha chiuso a 10.522,33 (-0,05%), lo S&P 500 a 1.420,60 (-0,31%) e il Russell 2000 a 476,18 (-0,11%).

Dopo il rally di ieri gli investitori sono stati tentati in egual misura dalla voglia di far cassa come dal desiderio di restare in gioco.

Sui listini ancora molti i titoli di qualita’ a prezzi d’occasione, ma l’alta volatilita’ indica piu’ attivita’ speculative che scelte ragionate sul lungo termine.

Le Blue Chip hanno trovato sostegno nei titoli finanziari, in questo momento in rialzo grazie a una tregua nel tormentone sui tassi d’interesse.

Dalla Federal Reserve non filtra alcun segnale sulle scelte da prendere in occasione della riunione del 27 giugno prossimo, ma gli indicatori macroeconomici aprono uno spiraglio sulla possibilita’ che il costo del denaro, almeno nel breve termine, venga lasciato invariato.

Sui listini danno segni di rialzo : microprocessori, servizi di brokeraggio, petrolifero e utenze.

Segno meno per auto, bevande, software e personal computer.

Tra i principali titoli in movimento quest’oggi sulla borsa di New York:

Nel settore delle infrastrutture per le telecomunicazioni, il produttore di sistemi a fibre ottiche Chromatis Networks ha accettato l’offerta di $4,5 miliardi e passa sotto il controllo di Lucent Technologies (LU), il primo gruppo mondiale nella produzione di sistemi di telefonia. Alla chiusura delle contrattazioni, il titolo Lucent ha perso quasi l’ 1%.(vedi articolo WSI delle 07:45)

Nel settore della telefonia mobile, Motorola (MOT), il secondo produttore mondiale di telefoni cellulari, ha siglato un accordo di fornitura del valore di oltre $30 miliardi con Flextronics International (FLEX). A fine giornata il titolo Motorola ha invertito la tendenza e ha segnato un ribasso del 3%. Flextronics ha consolidato i guadagni chiudendo la seduta con un rialzo del 9%.(vedi articolo WSI delle 07:53)

Nel settore informatico, Microsoft Corp. (MSFT) perde quasi l’ 1,5%. Scade oggi il termine per la presentazione delle controdeduzioni finali. Una sentenza verra’ emanata, ha assicurato il giudice Jackson, in tempi brevi. Qualsiasi decisione non avra’ alcun effetto immediato e i legali di Bill Gates hanno gia’ annunciato ricorso in appello.

Nel settore delle bevande non alcoliche, Pepsi (PEP) ha perso piu’ dello 0,5%. Questa mattina UBS Warburg ne ha aumentato il rating a quota “Strong Buy” e ne ha portato il prezzo target da $50 a $51 per azione.

Nel settore aereo, Boeing (BA) ha perso l’ 1%. La societa’ ha annunciato la sigla di un accordo con la divisione aereonautica di United Technologies (UTX) per la fornitura di 13 nuovi elicotteri Comanche all’esercito americano. La commessa e’ per $3,1 miliardi. A fine giornata, il titolo United Tech ha segnato un rialzo del 2,5%.(vedi articolo WSI delle 10:08)

Nel settore alberghiero, MGM Grand (MGG) ha concluso l’accordo per l’acquisizione di Mirage Resorts (MIR) per $4.4 miliardi. L’operazione crea una delle piu’ grandi catene di casino’ al mondo. Il titolo MGM Grand ha perso poco piu’ del 4%, mentre Mirage Resorts ha segnato un guadagno di quasi lo 0,5%.

Nel settore della grande distribuzione, Kmart Corp. (KM) ha affidato oggi la presidenza della societa’ a Charles Conaway, direttore generale e amministratore delegato di CVS Corp. (CVS), dopo il pensionamento di Floyd Hall. Il titolo Kmart ha guadagnato piu’ l’ 11,5%.(vedi articolo WSI delle 11:49)

Nel settore farmaceutico, Bayer AG (BAYZY) ha guadagnato l’1,5%. La societa’ intende introdurre sul mercato una nuova pillola anti-impotenza entro la meta’ del 2002. (vedi articolo WSI delle 12:04)

Nel settore della telefonia mobile, Qualcomm (QCOM) e’ riuscita a bruciare gli improvvisi guadagni di ieri e a fine seduta ha segnato un ribasso del 13%. La societa’ di telefonia mobile aveva chiuso ieri in rialzo di 10 punti dopo che AG Edwards ha migliorato il rating del titolo da “Accumulate” a “Buy”.(vedi articolo WSI delle 12:11)

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli piu’ trattati al New York Stock Exchange (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(CNC) Conseco, Inc. 22,004,500 6.125 +1.188 +24.05%;

(T) AT&T Corp. 13,640,900 34.563 -0.813 -2.30%;

(AOL) America Online, Inc. 13,251,400 52.688 -0.688 -1.29%;

(MOT) Motorola, Inc. 13,089,700 93.625 -2.813 -2.92%;

(GE) General Electric Company 12,956,700 52.750 +1.500 +2.93%;

(CPQ) Compaq Computer Corporation 12,045,500 26.250 -0.375 -1.41%;

(KM) Kmart Corporation 11,645,200 8.500 +0.875 +11.48%;

(MU) Micron Technology, Inc. 9,893,800 69.625 +0.875 +1.27%;

(LU) Lucent Technologies Inc. 9,515,800 57.125 -0.625 -1.08%;

(NOK) Nokia Corporation 9,263,500 52.125 +0.625 +1.21%.

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli più trattati al Nasdaq (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(QCOM) QUALCOMM Incorporated 53,503,700 66.250 -10.125 -13.26%;

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 46,800,800 56.750 -3.125 -5.22%;

(MSFT) Microsoft Corporation 25,499,500 62.563 -0.813 -1.28%;

(INTC) Intel Corporation 24,621,400 124.938 -0.813 -0.65%;

(ORCL) Oracle Corporation 23,745,100 72.063 -2.125 -2.86%;

(WCOM) WorldCom, Inc. 19,174,700 37.500 -0.563 -1.48%;

(CMCSK) Comcast Corporation 19,093,500 37.875 +3.875 +11.40%;

(JDSU) JDS Uniphase Corporation 18,836,000 88.250 -3.125 -3.42%;

(DELL) Dell Computer Corporation 18,186,100 43.156 -0.844 -1.92%;

(SUNW) Sun Microsystems, Inc. 17,054,200 76.875 -3.125 -3.91%.