WALL STREET IN RIALZO SU FIDUCIA CONSUMATORI

27 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

Dopo un’ora e mezza dall’apertura delle borse USA, gli indici hanno preso slancio dal positivo dato sulla fiducia dei consumatori relativo al mese di marzo, proseguendo la ripresa delle ultime due sessioni di contrattazioni.

L’indice che misura la fiducia dei consumatori americani e’ salito in marzo a quota 117 punti; lo ha comunicato questa mattina il Conference Board, una societa’ privata di ricerca di New York.

Verificare aggiornamento indici in tempo reale in prima pagina.

Il dato arriva inaspettato, con i principali economisti di Wall Street che si attendevano un ennesimo ribasso dovuto principalmente alla difficile situazione in cui si trovano i mercati azionari USA.

“Il rialzo della fiducia dei consumatori americani e’ legato alla crescita delle aspettative economiche e di impiego nei prossimi sei mesi – ha detto Lynn Franco, direttore del Conference Board – La percentuale di chi si attende una ripresa nei prossimi sei mesi e’ cresciuta in marzo di 4,1 punti portandosi al 15,4%”.

Grazie a questa fiducia in una rapida ripresa dell’economia USA da parte dei consumatori, gli investitori guardano oltre le cattive notizie che non smettono di arrivare dal settore high tech.

Oggi il produttore di semiconduttori Vitesse ha ridotto le stime relative al secondo trimestre, mentre i produttori di telefoni cellulari Nokia e Ericsson hanno annunciato ampi licenziamenti.

Sui listini in generale stanno mostrando una tendenza al rialzo il settore petrolifero, servizi petroliferi.

In calo invece il settore chip, componenti per chip, auto, brokeraggio, bancario, grande distribuzione, infrastrutture pe le telecomunicazioni.