WALL STREET: IL NASDAQ RIAGGUANTA QUOTA 2.000

15 Gennaio 2002, di Redazione Wall Street Italia

L’attesa sugli utili che saranno pubblicati alla fine delle contrattazioni da colossi societari del calibro di Intel (INTC – Nasdaq), Juniper Networks (JNPR – Nasdaq) e eBay (EBAY – Nasdaq) continua a sostenere gli indici, che proseguono la loro corsa al rialzo. Il mercato e’ stato aiutato, fin dalle prime battute, dalla pubblicazione delle vendite al dettaglio relative al mese di dicembre, che si sono rivelate al di sopra delle aspettative degli analisti.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

Sul Nasdaq, che riagguanta i 2.000 punti sfondati nella seduta di lunedi’, si distinguono i rialzi dei titoli Internet, tra cui il sito e trade Amazon (AMZN – Nasdaq) e il portale Internet Yahoo (YHOO – Nasdaq), che scommettono sugli utili di eBay. Il listino tecnologico riesce cosi’ a resistere ai cali della societa’ software SunMicrosystems (SUNW – Nasdaq), su cui si e’ abbattuta la scure della banca d’affari Credit Suisse First Boston.

Il Dow Jones e’ sostenuto dai titoli petroliferi e finanziari. I petroliferi ExxonMobil (XOM – Nyse) e ChevronTexaco (CVX – Nyse) salgono snobbando la decisione dell’analista Douglas Terreson della banca d’affari Morgan Stanley di tagliare le stime relative all’utile per azione del 2002. Altri operatori ritengono infatti che e’ arrivato il momento di posizionarsi sul settore in attesa della ripresa della domanda di petrolio prevista per la fine del 2002.

Il listino delle blue chip assiste ai rialzi dei finanziari sostenuti dagli utili in linea con le aspettative del broker online Charles Schwab (SCH – Nyse) e superiori alle stime del gruppo finanziario Wells Fargo (WFC – Nyse). Salgono American Express (AXP – Nyse), Jp Morgan (JPM – Nyse)e Citigroup (C – Nyse).

Prima delle contrattazioni sono stati diffusi gli utili del conglomerato Tyco (TYC – Nyse) e della societa’ di brokeraggio online E*trade (ET – Nyse), che si sono rivelati al di sopra delle aspettative.

Nonostante Tyco stia cedendo sotto la scure del profit warning lanciato dalla societa’, gli investitori tirano un sospiro di sollievo per i bilanci che hanno superato comunque le aspettative degli analisti.

A confortare il mercato e’ stato anche il dato relativo alle vendite al dettaglio del mese di dicembre, che si e’ rivelato migliore delle attese, con un calo dello 0,1% contro la flessione dell’1,3% stimata dagli analisti.

L’indicatore ha messo in luce come i consumatori americani, seppur lentamente, ricomincino a spendere. Si tratta di un buon segnale per l’economia che, in base a quanto dichiarato da Jack Guynn , presidente della Fed di Atlanta, si riprendera’ nella seconda meta’ del 2002.

Per avere piu’ dettagli sui TITOLI CALDI che stanno movimentando la sessione odierna clicca sulla sezione INSIDER, che trovi sul menu in cima alla pagina. Abbonati subito!