WALL STREET: IL NASDAQ GUIDA VERSO IL BASSO

18 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

A circa un’ora dalla chiusura dei mercati, gli indici perdono tutti il terreno conquistato a meta’ giornata. Il Nasdaq sembra indirizzarsi inesorabilmente verso il basso, trascinando dietro di se’ anche il Dow Jones e l’S&P 500 che per ora resistono sulla parita’.

La volatilita’ sembra avere la meglio sugli indici, ed il bassi volumi di scambio non aiutano di certo.

Verificare aggiornamento indici in tempo reale in prima pagina.

Marty Cunningham, capo del trading per Schwab Capital Markets, ha sottolineato che la maggior parte dei rialzi della giornata sono stati dovuti in particolare ai cacciatori di occasioni – molti stranieri – che hanno puntato agli acquisti dopo il tonfo dei mercati americani di lunedi’.

“L’ottimismo e’ presente – dice Cunningham – e di sicuro allevia la tensione provocata dalle forti perdite di ieri”.

Da uno sguardo ai settori piu’ in movimento emerge che protagonisti della seduta sono linee aeree e societa’ di telefonia fissa.

Il settore del trasporto aereo e’ infatti in forte ripresa dopo il tonfo di lunedi’ e registra ora un incremento di quasi il 7%. Si stacca dal coro solo Continental su cui pesano le voci di una possibile bancarotta dopo che la settimana scorsa ha annunciato il licenziamento di circa 12.000 persone.

Bene va anche il comparto della telefonia fissa trainato dai commenti degli analisti a Wall Street. Molti sottolineano come l’incidente alle torri gemelle costringera’ un alto numero di aziende a rivedere le proprie infrastrutture per le telecomunicazioni dando cosi’ una spinta verso l’alto all’intero settore.