WALL STREET: I TITOLI CHIAVE DEL 5 SETTEMBRE

5 Settembre 2001, di Redazione Wall Street Italia

Questi i titoli di rilievo che hanno mosso i mercati americani nella giornata di mercoledi’ 5 settembre:

Nel settore automobilistico:

La divisione Chrysler di DaimlerChrysler (DCX – Nyse) ha annunciato che le vendite nell’ultimo mese (agosto) sono crollate del 24% rispetto allo stesso periodo di un anno fa. Toyota (TM – Nyse) adesso potrebbe strappare a Chrysler il terzo posto negli USA. DCX ha perso lo 0,18%, mentre TM lo 0,94%.
AUTO: VENDITE IN CALO DEL 24% PER CHRYSLER

Nel settore bancario:

Grosso guaio a Citigroup (C – Nyse). Da martedi’ notte e tuttora, 2.000 bancomat automatici di Citibank, la divisione bancaria di Citigroup, non funzionano “correttamente” in seguito a un’anomalia al software che ha mandato in tilt le macchine e soprattutto la pazienza di molti clienti. C ha perso l’1,25%.
BANCHE: IN PANNE 2.000 BANCOMAT DI CITIBANK

Nel settore finanziario:

UBS Warburg ha alzato il rating da “Hold” a “Buy” per le seguenti banche d’investimento:
Lehman Brothers (LEH – Nyse), Goldman Sachs (GS – Nyse), Merrill Lynch (MER – Nyse) e Morgan Stanley (MWD – Nyse).

LEH cede oggi lo 0,58%, GS l’1,34%, MER ha guadagnato lo 0,50%, mentre MWD e’ sceso dello 0,93%.
BANCHE D’INVESTIMENTO: UBS POSITIVA SUL SETTORE
USA: CONSUMI RESISTONO SECONDO LEHMAN

Nel settore grande distribuzione:

Wal-Mart Stores Inc (WMT – Nyse) nella documentazione rilasciata alla SEC (Commissione per la Borsa Americana) ha annunciato che un cambio nei criteri contabili fara’ salire l’utile annuale di circa $223 milioni. WMT e’ salito dell’1,42%.

Nel settore high tech:

Texas Instruments Inc. (TXN – Nyse) conferma le stime di bilancio per il terzo trimestre dell’anno prevedendo un calo del 10-15% sulle vendite. TXN ha registrato una flessione del 3,89%.

UTILI: TEXAS INSTRUMENTS CONFERMA STIME

Nel settore informatico:

International Business Machines Corp. (IBM – Nyse) si e’ unita ad Avaya Inc. (AV – Nyse), produttore di equipaggiamenti per la telefonia, al fine di migliorare il servizio clienti. IBM ha perso lo 0,78%, mentre AV non ha registrato variazioni di rilievo.

La fusione tra Hewlett-Packard (HWP – Nyse) e Compaq (CPQ – Nyse) potrebbe avvantaggiare le aziende concorrenti: Sun Microsystems (SUNW – Nasdaq) e Dell (DELL – Nasdaq). HWP e’ oggi in discesa del 3,97% , CPQ del 6,04%, SUNW del 2,92% e DELL ha registrato un ribasso dello 0,31%.

HP-COMPAQ: A BENEFICIARNE LE RIVALI

Nel settore Internet:

Amazon.com (AMZNC – Nyse) ha lasciato sul campo il 10,94% in seguito ad alcune voci di mercato.
BORSA: AMAZON CEDE ‘MISTERIOSAMENTE’ IL 16%
Vedere sezione RUMORS

che trovate sul menu in cima alla pagina.

Yahoo! (YHOO – Nyse) sara’ la piattaforma virtuale per la vendita di libri elettronici di quattro grandi editori; in questo modo YHOO entrera’ in competizione con barnesandnoble.com (BNBN – Nasdaq). YHOO ha perso il 9,05%, mentre BNBN ha registrato una crescita dello 0,86%.
INTERNET: YAHOO! VETRINA DI LIBRI ELETTRONICI

Nel settore largo consumo:

Procter & Gamble (PG – Nyse), una delle trenta blue chip del Dow Jones, ha confermato le stime di crescita degli utili per il terzo trimestre dell’anno, il suo primo fiscale. PG guadagna oggi lo 0,47%.
UTILI: PROCTER & GAMBLE CONFERMA STIME

Nel settore media:

AOL Time Warner (AOL – Nyse) e News Corp (NWS – Nasdaq) hanno dichiarato di essere molto vicine ad un accordo con il governo di Pechino che permetta la trasmissione dei loro programmi televisivi in Cina, Paese con un mercato pubblicitario televisivo del valore di $2,4 miliardi. AOL ha registrato un calo del 2%, mentre NWS dello 0,88%.
MEDIA: AOL E NEWS CORP. NELLA TV CINESE

Nel settore software:

Microsoft (MSFT – Nasdaq) si allea con Sobe drinks, azienda di bevande, Vans sneakers, distributrice di articoli sportivi, e Taco Bell, societa’ nel settore alimentare, per creare un nuovo sistema per video-games. Microsoft ha inoltre confermato le stime sulle vendite annuali. MSFT fa oggi un balzo in avanti del 2,92%.
SOFTWARE: MICROSOFT CONFERMA STIME VENDITE

Nel settore telecomunicazioni:

Goldman Sachs ha ridotto il rating su alcuni produttori di infrastrutture per tlc e chip, tra cui: ATMI Inc.(ATMI – Nasdaq) , Axcelis Technologies Inc. (ACLS – Nasdaq) , Credence Systems Corp. (CMOS – Nasdaq), Lam Research Corp. (LRCX – Nasdaq), Mks Instrument Inc (MKSI – Nasdaq), Novellus Systems Inc. (NVLS – Nasdaq), e Teradyne, Inc. (TER – Nyse), ma ha piazzato il titolo Applied Materials Inc. (AMAT – Nasdaq) all’interno della sua “Recommended List”, l’elenco dei titoli da consigliare alla clientela.

ATMI ha perso il 4,34%.
ACLS conquista oggi l’1,37%.
CMOS ha ceduto l’1,80%.
LRCX ha registrato un ribasso del 6,97%.
MKSI e’ oggi in calo del 2,32%.
NVLS perde oggi il 2,24%.
TER ha ceduto il 3,19%.
AMAT guadagna oggi lo 0,33%.

TLC: ANALISTI BOCCIANO IL SETTORE

Negativi anche i giudizi di Merrill Lynch che ha ridotto il rating per alcuni big mondiali del settore telecomunicazioni wireless: per Ericsson (ERICY – Nasdaq) da “Buy” ad “Accumulate”, per Motorola (MOT – Nyse) da “Accumulate” a “Neutral sul breve termine”, mentre per Alcatel (ALA – Nyse) e Marconi (MONI – Nasdaq) da “Accumulate” a “Neutral sul lungo termine”. ERICY ha guadagnato l’1,50%, MOT ha perso il 6,23%, ALA ha ceduto il 7,35%, mentre MONI ha registrato un ribasso del 21,92%.

TLC: ANALISTI BOCCIANO IL SETTORE

Broadcom (BRCM – Nasdaq) ha conquistato il 5,82% in seguito ad alcune voci di mercato.
Vedere anche sezione RUMORS

che trovate sul menu in cima alla pagina.

Nel settore trasporto aereo:

Continental Airlines (CAL – Nyse) ha detto che il fatturato in base ai “posti per miglio” e’ sceso del 14% in agosto rispetto a un anno fa. CAL ha perso il 2,08%.