WALL STREET: GLI INDICI PROSEGUONO A DUE VELOCITA’

4 Marzo 2003, di Redazione Wall Street Italia

A due ore dalla chiusura delle contrattazioni, i mercati americani proseguono a due velocita’.

In ribasso il Dow Jones, su cui pesa la brutta performance di General Motors. Appena sotto la parita’ il Nasdaq, che argina le perdite grazie ai semiconduttori.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

Dopo gli sconfortanti risultati sulle vendite mensili comunicati ieri, questa mattina GM (GM – Nyse) ha annunciato che nel secondo trimestre ridurra’ la produzione. La domanda si sarebbe infatti indebolita a tal punto che neanche le forti agevolazioni sugli acquisti riusciranno a far diminuire in modo pronunciato le scorte.

A livello macroeconomico, continua a preoccupare gli esperti la debolezza del mercato del lavoro. Secondo dati della societa’ di ricerca Challenger, Gray & Christmas, nel mese di febbraio gli annunci di licenziamenti sono aumentati del 5%, a quota 138.177.

Sul fronte geopolitico ha contribuito a innervosire gli investitori l’attentato terroristico nelle Filippine.

Per quanto riguarda la questione irachena, la prospettiva di un imminente attacco unilaterale USA continua a deprimere le quotazioni del dollaro, che in mattinata e’ sceso a 1,0934 nei confronti dell’euro, a un soffio dagli 1,0935 toccati lo scorso 5 febbraio, il livello piu’ alto dal 24 marzo 1999. In un’ottica di avversione al rischio, gli investitori appaiono sempre piu’ restii a investire in asset statunitensi.

Per avere tutti i dettagli sui titoli che stanno movimentando la sessione odierna clicca su TITOLI CALDI, in INSIDER.