WALL STREET: FUTURE SOSTENUTI DALL’HIGH TECH

23 Gennaio 2002, di Redazione Wall Street Italia

A mezz’ora dall’inizio delle contrattazioni a New York, i future sugli indici restano in territorio positivo, aiutati dalla nuova ondata di utili confortanti registrati dalla societa’ farmaceutica Pfizer (PFE – Nyse), dalla societa’ chimica Du Pont (DD – Nyse) e dalla societa’ petrolifera Exxon Mobil (XOM – Nyse).

A sostenere il mercato e’ la nota emessa dalla banca d’affari JP Morgan, che ha alzato il rating sulle societa’ di chip Applied Materials (AMAT – Nasdaq), Kla-Tencor (KLAC – Nasdaq), Novellus Systems (NVLS -Nasdaq), Teradyne (TER – Nyse) e Varian Semiconductor (VSEA – Nasdaq).

Occhi puntati sul comparto software dopo i risultati societari migliori delle aspettative registrati dalla societa’ di software Computer Associates (CA – Nyse).

In sede di preborsa si distingue il rialzo di Motorola (MOT – Nyse). Il gigante della telefonia mobile, nonostante abbia subito la prima perdita in 71 anni, prevede di ritornare in una condizione di redditivita’ entro il 2002. A cio’ si sono aggiunte le previsioni positive relative agli ordini formulate dalla societa’ di semiconduttori Novellus (NVLS – Nasdaq).

Sotto i riflettori il settore delle case di brokeraggio per i risultati negativi di Merrill Lynch (MER – Nyse).

Alle 15:00 (9:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 è in rialzo di 2,70 punti (+0,22%).

Il contratto sull’indice Nasdaq è in rialzo di 11,50 punti (+0,76%).

Il contratto sull’indice Dow Jones è in rialzo di 24 punti (+0,25%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a 100-47 e rendimenti al 4,94%.

Per avere più dettagli clicca sulla sezione INSIDER, che trovi sul menu in cima alla pagina. Abbonati subito! .