Società

WALL STREET: FUTURE NERVOSI DOPO DISOCCUPAZIONE

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Future sugli indici in calo dopo la comunicazione del dato relativo al tasso di disoccupazione di aprile, che ha registrato un incremento del 6% contro le aspettative di un +5,8%.

Si tratta del livello piu’ alto dal 1994. Ma il dato ha anche messo in luce che i posti di lavoro hanno registrato un incremento, sebbene inferiore alle attese di mercato, per la prima volta in nove mesi.

Alle 14:35 (le 8:35 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in ribasso di 2,60 punti (+0,22%).

Il contratto sull’indice Nasdaq, dopo un’iniziale reazione negativa, recupera 3 punti (-0,45%).

Il contratto sull’indice Dow Jones cede inizialmente 40 punti per poi segnare un calo di 20 punti (-0,20%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro Usa a 10 anni fa registrare prezzi in calo a 98,10 e rendimenti in rialzo al 5,09%.

Da segnalare una notizia positiva relativa ai mercati azionari che la scorsa settimana sono stati interessati da un flusso in entrata di $3,5 miliardi. Permangono tuttavia le preoccupazioni relative alla ripresa del settore high tech , dopo il giudizio negativo della banca d’affari Deutsche Bank sul settore infrastrutture chip.

Titoli in movimento

Tra i titoli che si muovono nel preborsa, da segnalare i recuperi di alcune blue chip che beneficiano dei risultati trimestrali positivi relativi al primo trimestre del 2002. In evidenza i balzi del quarto colosso della difesa americana Northrop (NOC – Nyse), della societa’ cartaria International Paper (IP – Nyse) e del produttore di apparecchiature fotografiche Eastman Kodak (EK – Nyse).

Sempre sul Dow, occhi puntati sul titolo Boeing (BA – Nyse), che potrebbe accusare rialzi delle rivali europee BAE Systems (BAE – Nyse) e EADS , che beneficiano della vittoria di un contratto da parte del consorzio Airbus .

Settori

Occhi puntati sulla performance odierna del comparto software, che potrebbe continuare a scontare negativamente le notizie negative relative al colosso Oracle (ORCL – Nasdaq) che, nella seduta di giovedi’, e’ arrivato a testare il valore minimo delle ultime 52 settimane. Il titolo e’ stato bacchettato oggi dalla banca d’affari Goldman Sachs che ha tagliato le stime sull’utile per azione del 2002 e del 2003.

Notizie negative sul fronte dei telefonici, dopo che Vodafone (VOD – Nyse) ha ridotto le stime sul fatturato e sui margini del 2002. Sotto i riflettori anche l’operatore di tlc Deutsche Telecom (DT – Nyse), dopo che il rating sul titolo e’ stato tagliato Lehman Brothers

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale, cliccando BOOK USA, , che trovate sul menu in cima alla pagina, nella sezione Mercati.

Per avere piu’ dettagli clicca sulla sezione INSIDER, che trovi sul menu in cima alla pagina. Abbonati subito!