WALL STREET: FUTURE INTORNO A PARITA’

11 Gennaio 2002, di Redazione Wall Street Italia

A mezz’ora dall’inizio delle contrattazioni a New York, i future sugli indici oscillano in parita’ con gli operatori ai margini delle contrattazioni.

E’ grande infatti l’attesa per il discorso che il presidente della Federal Reserve, Alan Greenspan, terra’ alle 19.45 (le 13:45 ora di New York), in cui, secondo molti analisti, potrebbe annunciare che il peggio per l’economia USA, in recessione dal marzo 2001, e’ passato e che potrebbero non essere piu’ necessari nuovi tagli ai tassi d’interesse.

Alle 15:30 (le 9:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 è invariato.

Il contratto sull’indice Nasdaq è in calo di 1 punto (-0,06%).

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 2 punti (+0,2%).

In rialzo il titolo di EMC (EMC – Nyse) dopo la notizia, riportata dal settimanale Business Week, che il colosso informatico IBM (IBM – Nyse) potrebbe acquistare il gruppo di archiviazione dati.

Indici indifferenti alle buone notizie sul fronte macroeconomico:

L’indice dei Rambus (RMBS – Nasdaq) giovedi’ dopo la chiusura dei mercati ha annunciato che nel primo trimestre fiscale ha
registrato utili in calo di piu’ del 50% a $6,2 milioni, o 6 centesimi per azione, rispetto ai $13 milioni, o 12 centesimi per titolo ottenuti nello stesso periodo di un anno fa.

In rialzo il titolo del colosso dei personal computer Dell (DELL – Nasdaq) dopo che la banca d’affari Merrill Lynch ha confermato il giudizio positivo di ‘Strong Buy’, confidando che la societa’ possa battere le stime sugli utili del quarto trimestre grazie alle forti vendite di pc durante la stagione festiva.

Per avere piu’ dettagli clicca sulla sezione INSIDER, che trovi sul menu in cima alla pagina. Abbonati subito!