WALL STREET: FUTURE IN RIALZO, MERCATO VOLATILE

21 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

A mezzora dall’inizio delle contrattazioni a New York, i future sugli indici sono tutti positivi. Mercato volatile in attesa della manovra della Federal Reserve.

Alle 15.00 (le 9.00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 è in rialzo di 1,10 punti (+0,09%).

Il contratto sull’indice Nasdaq sale di 2,50 punti (+0,16%).

Il contratto sull’indice Dow Jones guadagna 5 punti (+0,05%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a $100,72 e rendimenti al 4,91%.

Oggi i volumi potrebbero essere contenuti in attesa della decisione della Federal Reserve, la banca centrale americana, sui tassi d’interesse. Il mercato prevede un taglio al costo del denaro di 25 punti base.

Abby Joseph Cohen, chief investment strategist di Goldman Sachs e uno dei guru piu’ seguiti e criticati a wall Street, ha ridotto il target 2001 sull’indice Standard & Poor’s 500 portandolo da 1.550 a 1.500.

Cohen, che solo il primo agosto aveva confermato le sue stime sostenendo che il ‘peggio era passato’ per mercati finanziari ed economia, non e’ che l’ultima degli analisti di Wall Street a ridurre il target sull’S&P 500.

Il target sui 12 mesi e’ ora di 1.550 punti per l’indice delle societa’ USA a piu’ alta capitalizzazione.

La strategist ha inoltre fatto sapere di attendersi nel 2001 utili operativi di $51 per azione per le societa’ contenute nell’indice S&P 500, mentre nel 2002 di $56 per azione.

SULL’ARGOMENTO VEDI:


Il quadro economico e finanziario di oggi/2
E ANCHE:


Wall Street: i titoli attivi nel preborsa