Società

WALL STREET: FUTURE IN NEGATIVO, NASDAQ –0,59%

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

A mezzora dall’apertura dei mercati USA, i future sugli indici passano in negativo.

Il dato sulla disoccupazione e’ migliore delle attese, ma non riflette ancora gli effetti dell’attacco terroristico.

Il tasso di disoccupazione negli Stati Uniti in settembre si e’ attestato al 4,9%, mentre il numero dei posti di lavoro persi nel settore non agricolo e’ stato di 199.000.
Lo ha comunicato questa mattina il dipartimento del Lavoro USA.

Si tratta del numero piu’ alto dal febbraio 1991, periodo di recessione negli USA.

La paga oraria e’ salita dello 0,2%, rispetto a un aumento dello 0,5% segnato in agosto.

Un sondaggio condotto dall’agenzia di stampa Dow Jones insieme al canale televisivo finanziario CNBC tra gli economisti di Wall Street aveva previsto una crescita del dato al 5%. Gli economisti si attendevano anche 102.000 posti di lavoro persi.

Secondo il dipartimento al Lavoro, nonostante il fatto che i posti di lavoro perduti superino decisamente le aspettative, non e’ evidente che questo abbia una relazione diretta con l’attacco terroristico dell’11 settembre scorso. Gli effetti dell’attacco dovrebbero emergere invece piu’ chiaramente nei numeri di ottobre.

Alle 15:00 (le 9:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 è in calo di 0,50 punti (-0,05%).

Il contratto sull’indice Nasdaq è in ribasso di 7,20 punti (-0,59%).

Il contratto sull’indice Dow Jones perde 18 punti (-0,20%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a $103,94 e rendimenti al 4,50%.

SULL’ANDAMENTO DI WALL STREET VEDI:
WALL STREET: I TITOLI ATTIVI NEL PREBORSA

Per avere piu’ dettagli clicca sulla sezione INSIDER, che trovi sul menu in cima alla pagina. Abbonati subito! E’ in offerta speciale fino al 30 novembre!