WALL STREET: FUTURE IN CALO, GIU’ I RETAILER

23 Agosto 2001, di Redazione Wall Street Italia

A mezz’ora dall’inizio delle contrattazioni a New York, i future sono in ribasso. Sotto pressione il comparto retail.

Alle 15.00 (le 9.00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 è in ribasso di 1,20 punti (-0,10%).

Il contratto sull’indice Nasdaq perde 2 punti (-0,13%).

Il contratto sull’indice Dow Jones arretra di 27 punti (-0,26%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a $100,88 e rendimenti al 4,89%.

Sotto pressione potrebbe finire il comparto retail dopo che Kmart Corp. (KM – Nyse) ha riportato nel secondo trimestre una perdita netta di $95 milioni pari a 19 centesimi per azione.

Nello stesso periodo dello scorso anno la societa’ aveva riportato una perdita di $448 pari a 93 centesimi per azione.

I dati sono stati decisamente peggiori delle stime degli analisti (First Call) che si attendevano una perdita tra i 3 e i 5 centesimi per azione.

Il fatturato e’ ammontato a $8,917 miliardi, inferiore dello 0,9% rispetto all’anno precedente

Il retailer statunitense Limited (LTD – Nyse) ha riportato risultati trimestrali in calo rispetto allo scorso anno, ma in linea con le aspettative.

Le richieste di sussidi di disoccupazione sono salite di 8.000 a 393.000 nella settimana che si e’ conclusa il 18 agosto.

Le attese erano di un aumento di 10.000 richieste.

VEDI ANCHE:


Wall Street: i titoli attivi nel preborsa

Verificare aggiornamento indici in tempo reale nella sezione FUTURES

che trovate sul menu in cima alla pagina.