WALL STREET: FORZA NELL’HI-TECH, BENE NOKIA

30 Marzo 2006, di Redazione Wall Street Italia

Avvio di seduta positivo per gli indici Usa, che proseguono sulla via dei rialzi dopo il forte progresso di mercoledi’. Il Dow Jones e’ in rialzo dello 0.10% a 11218, l’S&P500 dello 0.20% a 1305, il Nasdaq avanza dello 0.28% a 2344.

Dagli ultimi dati macro e’ emerso che nel quarto trimestre l’economia Usa e’ cresciuta ad un tasso dell’1.7%, in rialzo rispetto alla stima precedente di +1.6%. Rispettate le stime degli analisti. Sono, pero’, risultate in aumento anche le pressioni inflazionistiche, con la versione “core” cresciuta del 2.4%, oltre il tetto massimo fissato dalla Fed (2%).

Buone notizie sono giunte dal merctao del lavoro. Nella settimanan conclusasi il 25 marzo, le nuove richieste per sussidi di disoccupazione sono diminuite di 10 mila unita’ a quota 302 mila. Le attese degli economisti erano per un valore di 305 mila.

In leggero calo il greggio, dopo essersi spinto al rialzo nella giornata di ieri a causa di preoccupazioni sul livello attuale delle scorte (l’ultimo dato sulle riserve di benzina ha dimostrato il maggiore calo degli ultimi due anni e mezzo). I futures con consegna maggio cedono 7 centesimi a $66.38.

Per la cronaca societaria, comparto telecom in rialzo, trascinato dal colosso dei cellulari Nokia. La societa’ finlandese ha annunciato un aumento dei volumi di vendita nei prossimi trimestri: il titolo e’ in progresso di oltre 5 punti percentuali.

Ancora sotto i riflettori il colosso dell’auto General Motors. Il titolo e’ rimbalzato dai minimi di mercoledi’ e al momento guadagna lo 0.20%. Tuttavia, nell’after hour di ieri, l’agenzia Moody’s, ha tagliato il rating sull’azienda di Detroit.

Preoccupazioni arrivano dal comparto Internte, e da Google in particolare. Il celebre motore di ricerca ha annunciato un’offerta di azioni: il titolo sta cedendo l’1.91%.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, ancora in progresso l’oro. Al momento il futures con scadenza giugno e’ in rialzo di $8.70 a $582.00 all’oncia. Sul valutario, l’euro e’ in progresso rispetto al dollaro a quota $1.2140. In ribasso, infine, i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 4.833%.