WALL STREET FATICA A VIRARE IN POSITIVO

7 Maggio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Malgrado le rincuoranti esternazioni da parte di CS First Boston sulla solidita’ del rimbalzo dei mercati, Wall Street fatica a scrollarsi di dosso le incertezze che aleggiano tra gli investitori sul reale andamento dell’economia americana.

In piu’ a contribuire a rendere l’atmosfera difficile, l’attesa per domani sera dei risultati di bilancio dei primi tre mesi dell’anno di Cisco Systems.

Nel frattempo, e’ la volatilita’ il fattore predominante sui mercati.

Verificare aggiornamento indici in TEMPO REALE in prima pagina

“Cio’ che preoccupa ora e’ che non sappiamo quanta debolezza dell’economia statunitense vedremo ancora”, ha affermato Wayne Nordberg di KBW Asset Management Inc.

Protagonista in negativo dell’incertezza dei mercati, il settore finanziario la cui cattiva prestazione azzera il tentativo del comparto high tech di prendere per mano Wall Street in territorio positivo.

La banca d’affari Prudential Securities Inc ha infatti invitato i possessori dei titoli J.P. Morgan Chase & Co. a vendere le loro quote a causa dei crediti scoperti della nota investiment bank che minerebbero le prospettive dei profitti.

Positivo era stato l’imput dato ai mercati da Don Young di UBS Warburg secondo cui Microsoft annuncera’ presto nuove licenze sui suoi software.

L’operazione, sostiene l’analista, mira a rivedere le condizioni e i termini d’uso relativi alle licenze sui prodotti di punta, eliminando le cosiddette licenze ‘perpetue’.

Controcorrente invece la prestazione del comparto energetico, dopo l’annuncio dell’acquisizione di Ultramar Diamond Shamrock Corp. (UDS – Nyse) da parte di Valero Energy Corp (VLO – Nyse).

Dall’operazione, del valore di $4 miliardi tra cash e azioni, piu’ $2 miliardi di debito, nascera’ la seconda raffineria degli Stati Uniti.

Tra i principali titoli in movimento a Wall Street:

Nel settore informatico:

Dopo le voci diffuse questa mattina dal Wall Street Journal, 3Com Corp. (COMS – Nasdaq) ha confermato un piano di riduzione dei costi che comprende il taglio del 30% della forza lavoro, pari a 3.000 dipendenti. In borsa, sta guadagnando lo 0,5%.
(Vedi 3Com conferma 3.000 licenziamenti e 3Com si prepara a ulteriori tagli forza lavoro )

Nel settore software:

Don Young di UBS Warburg sostiene che Microsoft (MSFT – Nasdaq) si stia accingendo ad annunciare nuove licenze sui suoi software. In questo momento, guadagna circa lo 0,25%.
(Vedi Software: Microsoft rivede modello finanziario? )

Nel settore infrastrutture per le tlc:

Lucent Technologies (LU – Nyse) sta lasciando sul campo quasi il 6% in seguito all’annuncio di dimissioni di Deborah Hopkins, responsabile finanziario dopo un solo anno per ‘perseguire altre opportunita’.
(Vedi Tlc: lascia responsabile finanziario di lucent)

Nel settore biotech:

Genentech (DNA – Nyse) ha fatto sapere di aver vinto la causa legale contro GlaxoSmithKline (GSK – Nyse), che l’aveva accusata di violazione di due brevetti. DNA perde oltre il 2%, GSK conquista lo 0,25%.
(Vedi Biotech: Genentech vince causa contro Glaxo )

ViroPharma (VPHM – Nasdaq) sta perdendo circa il 7,5%. Un rapporto pubblicato nel fine settimana da Barron’s mette in dubbio l’efficacia di Picover, un medicinale contro l’influenza che ancora deve ottenere l’approvazione delle autorita’ federali, sviluppato dalla societa’.

Nel settore produttori di chip:

Rambus (RMBS – Nasdaq) e’ in calo del 6,25% . Nel corso della seduta di venerdi’, il titolo aveva perso oltre il 20% dopo essere stato sospeso dalle contrattazioni in attesa di un annuncio della societa’. A fine giornata poi, un comunicato del produttore di chip, che intende ricorrere in appello dopo che una sentenza di un giudice distrettuale ha fatto cadere le accuse di violazione di brevetti lanciate contro Infineon (IFX – Nyse), che ora cede oltre l’1,5%.

Nel settore e-business:

Proxicom (PXCM – Nasdaq) guadagna
piu’ del 30%. La societa’ di consulenza per le societa’ di e-business ha annunciato di aver ricevuto da Dimension Data Holdings PLC un’offerta per l’acquisizione di tutte le azioni in circolazione per $7,50 l’una. Il prezzo e’ quindi superiore ai $5,75 offerti da Compaq Computer (CPQ – Nyse), che adesso ha tre giorni a disposizione per rilanciare. CPQ perde lo 0,5%.

Nel settore trasporti:

Il corriere espresso internazionale FedEx (FDX) cede quasi il 3% dopo aver ha annunciato questa mattina che non raggiungera’ le stime di bilancio per il secondo trimestre dell’anno, il suo quarto fiscale, a causa “del continuo deterioramento delle condizioni economiche”.
(Vedi Trasporti: Fedex lancia ‘profit warning’)