WALL STREET: DOW SULLA PARITA’, RESISTE NASDAQ

19 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

Il Dow Jones ha invertito il trend rialzista della mattinata ed e’ sulla parita’ dopo i ribassi innescati da Honeywell International (HON – Nyse) e da Boeing(BA – Nyse).

Resiste invece il Nasdaq, che resta positivo nonostante non riesca a nascondere alcuni segni di rallentamento.

Verificare aggiornamento indici in TEMPO REALE in prima pagina

Dopo la spinta iniziale data da Oracle (ORCL – Nasdaq), che ha rinvigorito il mercato nella seduta del mattino, il Dow Jones non e’ rimasto indifferente alle flessioni di Honeywell, appesantita dai commenti di Jeffrey Immelt, direttore generale di General Electric (GE – Nyse), secondo cui la fusione tra le due societa’ non si fara’.

L’indice e’ frenato anche dal gigante del settore aerospaziale Boeing (BA – Nyse), e da AMR Corp (AMR – Nyse), capogruppo delle compagnie aeree American Airlines e TWA, dopo l’annuncio di quest’ultima di possibili perdite per il secondo trimestre.

Resiste invece il Nasdaq, dove ancora non e’ passato l’effetto indotto dai risultati di Oracle e dalle sue affermazioni circa la possibilita’ che il peggio sia ormai passato.

Piu’ cauti gli analisti, che non pensano a un recupero nel lungo termine.

“Penso che il settore tecnologico godra’ di un recupero che potrebbe durare tre-cinque giorni”, ha dichiarato infatti Robert LaFleur della societa’ finanziaria Northern Trust Co., aggiungendo che poi il mercato potrebbe riprendere tra alti e bassi poiche’ gli investitori cercano maggiori indicazioni sull’outlook degli utili relativi al 2002.

A sostenere il Nasdaq contribuiscono anche Cisco Systems (CSCO – Nasdaq) e Qwest Communications International (Q – Nyse), quest’ultima ha affermato di prevedere un incremento del 13% nel fatturato del secondo trimestre dopo essere riuscita a strappare la clientela alle concorrenti piu’ deboli.

“Gli investitori sperano davvero in una ripresa del settore tecnologico”, ha commentato John Davidson della banca d’affari Circle Trust Co.

Tuttavia il ristagno della domanda connesso col rallentamento economico sta ancora avendo effetti su alcune societa’, come Metromedia Fiber Network (MFNX – Nasdaq), che ha ribassato le stime sugli utili, e Solectron (SLR – Nyse), che ha pubblicato risultati in calo.

Sul fronte economico, il dato sulle nuove abitazioni costruite negli Stati Uniti ha registrato una diminuzione dello 0,4% nel mese di maggio, portandosi a quota 1,622 milioni; lo ha comunicato questa mattina il dipartimento del Commercio Usa.

Un sondaggio condotto dall’agenzia di stampa Dow Jones mostra che gli analisti a Wall Street si attendevano un calo dello 0,6%.

Gli economisti di Moody’s Investors Service hanno sottolineato come il mercato edilizio resti un elemento positivo dell’economia americana.

Sui listini in generale, stanno mostrando una tendenza al rialzo i settori brokeraggio, software, wireless, chip, edilizio.

In ribasso, invece, i settori petrolifero, aereo.

Tra i principali titoli in movimento a Wall Street:

Nel settore telecomunicazioni:

AT&T (T – Nyse) ha deciso che lo spin off della divisione Liberty Media Group avverra’ il 10 agosto. La nuova societa’ verra’ trattata sul New York Stock Exchange con il simbolo LMC.A e LMC.B. T sta perdendo oltre lo 0,5%.
(Vedi AT&T: SPIN OFF LIBERTY MEDIA PER 10 AGOSTO )

Nel settore aerospaziale:

Boeing Co. (BA – Nyse) ha detto di aspettarsi quest’anno 400 commesse per nuovi aerei commerciali. BA cede ora quasi il 4%.
(Vedi BOEING: PREVISTE 400 NUOVE COMMESSE PER IL 2001 )

Nel settore infrastrutture per le tlc:

Cisco Systems Inc. (CSCO – Nasdaq), il piu’ importante produttore mondiale di infrastrutture per telecomunicazioni e network informatici, ha detto che il mercato asiatico avra’ un ruolo importante per incrementare le vendite del gruppo. CSCO guadagna adesso oltre l’1,25%.
(Vedi TLC: CISCO SYSTEMS APPRODA IN ASIA )

Nel settore semiconduttori:

STMicroelectronics (STM – Nyse), società italo-francese che produce semiconduttori (quotata a Wall Street) ha annunciato un accordo con Alenia Spazio sulle reti satellitari a larga banda per i servizi multimediali via Internet e tv interattiva. STM sta conquistando il 2,25%.

Nel settore finanziario:

La divisione private banking della nota banca d’affari Merrill Lynch & Co. (MER – Nyse) ha tagliato circa 200 posti di lavoro in Europa in risposta al peggioramento delle performance aziendali. Dopo pochi giorni dall’emissione di linee di condotta da parte della Securities Industry Association (SIA), Merrill Lynch sta attuando una serie di cambiamenti nella sezione di ricerca, compreso il modo in cui gli analisti giudicano una societa’. MER e’ in rialzo di oltre il 3%.
(Vedi MERRILL LYNCH CAMBIA SISTEMA DI RATING e BANCHE: MERRILL TAGLIA 200 POSTI IN EUROPA )

Lehman Brothers Holdings Inc. (LEH – Nyse), una delle principali banche d’affari di Wall Street, ha riportato per il secondo trimestre dell’anno un utile in rialzo del 14% grazie agli ottimi risultati nel mercato delle obbligazioni. LEH e’ in salita del 7,25%.
(Vedi UTILI: LEHMAN BATTE LE ATTESE DI MERCATO )

Nel settore finanziario:

Goldman Sachs Group Inc. (GS – Nyse) ha chiuso il secondo trimestre dell’anno con un utile netto di $577 milioni, o $1,06 per azione, in calo per il terzo trimestre consecutivo a causa delle condizioni negative del mercato, ma in linea con le attese. GS e’ in ascesa dello 0,25%.
(Vedi UTILI: GOLDMAN IN LINEA CON STIME, FUTURO OPACO )

Nel settore industriale:

Jeffrey Immelt, direttore generale di General Electric (GE – Nyse), ha affermato in un’intervista al quotidiano francese Le Monde che le probabilita’ di ricevere il via libera dalla UE sull’acquisizione di Honeywell International (HON – Nyse) siano pari a zero. GE guadagna ora lo 0,75%, HON cede invece il 6%.
(Vedi GE: ZERO LE PROBABILITA’ DI UN ‘SI’ DALLA UE )

Nel settore informatico:

Neil Herman, analista di punta di Lehman Brothers, e’ convinto che le affermazioni di Oracle (ORCL – Nasdaq), secondo cui le attivita’ hanno raggiunto il fondo e dovrebbero migliorare gia’ dal prossimo trimestre, sono “sorprendentemente ottimistiche”. Sulla scia di queste notizie, ORCL sta guadagnando oltre il 13,5%.
(Vedi ORACLE: SECONDO LEHMAN TROPPO OTTIMISTA e PREBORSA: ORACLE +13% SU BILANCIO 2° TRIMESTRE )