WALL STREET: DOW JONES TORNA IN POSITIVO

25 Agosto 2000, di Redazione Wall Street Italia

L’indice delle Blue Chip si riporta in territorio positivo con un rialzo di circa 20 punti, mentre il tabellone elettronico del Nasdaq continua a oscillare intorno alla parita’.

(verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina)

L’ultima seduta della settimana resta caratterizzata da un alto tasso di volatilita’.

Il presidente della Federal Reserve ha spiegato alla platea riunita a Jackson Hole per il simposio della banca centrale Usa che l’aumento della produttivita’ non puo’ continuare in eterno.

Questo significa che la crescita dell’economia ad un passo cosi elevato – questa mattina e’ stata rivista al 5,3% la crescita su base annua del Pil del secondo trimestre – potrebbe generare inflazione. Inevitabile sarebbe in questo caso una stretta sui tassi da parte della Fed entro la fine dell’anno.

Con queste premesse – spiegano gli operatori – e’ impossibile che i mercati riescano a ingranare sui rialzi, soprattutto alla vigilia di un week-end estivo, con volumi di scambi particolarmente bassi.

Sui listini in generale mostrano tendenza al rialzo biotecnologie, farmaceutico e Internet.

Segno meno invece per petrolifero, beni di largo consumo e tecnologie per le telecomunicazioni.

Tra i principali titoli in movimento a meta’ giornata a New York:

Nel settore minerario, il gruppo britannico Billiton ha lanciato un’offerta d’acquisto amichevole (Opa) sulla canadese Rio Algom (ROM) per $1,2 milioni. L’offerta supera del 10% la proposta della rivale Noranda. Il titolo Rio Algom guadagna quasi il 9%.
(Vedi Industria: Billiton lancia Opa su Rio Algom)

Nel settore petrolifero, BP Amoco Plc (BP) ha annunciato questa mattina di aver riottenuto il controllo di un impianto di produzione della societa’ russa OAO Sindaco, recuperando un investimento di $484 milioni nella societa’. Il titolo BP Amoco guadagna a meta’ giornata lo 0,25%.
(Vedi Petrolio: BP amoco riprende stabilimento in Russia)

Nel settore delle telecomunicazioni, il gruppo britannico Vodafone (VOD) prevede un debito fra 13 e 14,5 miliardi di sterline per il primo semestre 2000. Il titolo Vodafone guadagna poco piu’ dello 0,5%.
(Vedi Tlc: Vodafone, 13-14 mld sterline debito 1° sem.)

Nel settore delle attrezzature per le reti a fibre ottiche, Sycamore Networks (SCMR ha chiuso il quarto trimestre del suo anno fiscale con un utile di 7 centesimi per azione, svoltando per la prima volta in positivo. Il titolo Sycamore sta perdendo al momento quasi il 4,5%.
(Vedi High tech: Sycamore svolta in positivo)

Nel settore Internet, Razorfish,(RAZF) la societa’ di consulenza per il business online , ha annunciato questa mattina le dimissioni di Mike Pehl, direttore generale della societa’. Questa mattina la banca d’affari Deutsche Bank ha ridotto il rating di Razorfish da “Strong Buy” a “Buy”. Il titolo Razorfish perde il 10,5%.
(Vedi Internet: lascia direttore di Razorfish e Wall Street: upgradings & downgradings)

Nel settore delle fibre ottiche, il dipartimento di Giustizia americano ha chiesto a JDS Uniphase (JDSU) e SDL (SDLI) maggiori informazioni riguardo all’accordo di fusione delle due societa’. L’operazione di fusione, ha detto un portavoce delle due societa’, dovrebbe concludersi entro la fine dell’anno. Il titolo JDS Uniphase guadagna quasi lo0,25%, mentre SDL perde l’ 1,75%.

Nel settore farmaceutico, Calypte Biomedical (CALY) segna questa mattina un rialzo superiore al 170%, dopo che la societa’ ha annunciato che il suo test per l’AIDS basato sull’analisi delle urine ha ricevuto l’approvazione del governo cinese – sara’ l’unico test del genere disponibile in Cina.

Nel settore delle telecomunicazioni, Level 3 Communications (LVLT) e’ in rialzo del 4% dopo che la banca d’affari Robertson Stephens ne ha aumentato il rating da “Buy” a “Strong Buy”.
(Vedi Wall Street: upgradings & downgradings)

Nel settore elettronico, Honeywell International (HON) ha annunciato l’intenzione di vendere la divisione di componentistica auto che produce i marchi Presto, Fram e Autolite. La vendita dovrebbe portare nelle casse della societa’ dagli $800 ai $900 milioni. Il titolo guadagna lo 0,25%.

Nel settore dei software, Puma Technology (PUMA) perde quasi il 10%. La societa’ ha chiuso il quarto trimestre del suo anno fiscale con una perdita operativa di $8 centesimi per azione, inferiore alle aspettative ma peggiore rispetto al risultato dello stesso periodo del 1999.

Nel settore high tech, Emulex (EMLX), il primo produttore al mondo di adattatori per le reti a fibre ottiche, perde questa mattina oltre il 50% dopo che la Securities and Exchange Commission ha iniziato a investigare sulle pratiche contabili della societa’. A seguito della notizia, Paul Folino, amministratore delegato della societa’, ha presentato le sue dimissioni con effetto immediato.
(Vedi High tech: Emulex perde il 42% dopo indagini Sec)

Nel settore dell’intrattenimento, Harvey Entertainment Co (HRVY), la societa’ che detiene i diritti sul personaggio dei cartoni animati Casper, ha siglato questa mattina una lettera di intenti con Classic Media LLC per i diritti su un altro beniamino dei bambini, Mr. Magoo. L’accordo prevede anche un investimento di Classic Media di $26 milioni. Il titolo Harvey guadagna il 18%.

Nel settore dei software, Lernout & Hauspie Speech Products (LHSP) perde il 9,5% dopo le dimissioni dell’amministratore delegato Gaston Bastiaens.

Nel settore delle bevande analcoliche, Coca-Cola (KO) perde il 4% dopo Salomon Smith Barney ha rivisto in negativo le previsioni sul volume di vendite. La banca d’affari ha lasciato invariati sia le aspettative sugli utili, sia il rating “Buy”.

Nel settore high tech, Crossroads Systems (CRDS) ha chiuso il trimestre con una perdita di 67 centesimi per azione, nettamente superiore alle aspettative del mercato. Gli analisti prevedevano perdite per 30 centesimi. Il titolo Crossroads perde a meta’ giornata il 16%.

Nel settore del marketing, Metron Technology (MTCH) segna un rialzo del 19,25% dopo che la banca d’affari Merrill Lynch ne ha confermato i rating sul breve e lungo termine a quota “Buy”.

Nel settore Internet, la casa d’aste online Auction.com ha annunciato di aver offerto $138 milioni in azioni per l’acquisizione di Greg Manning Auctions (GMAI), il cui titolo sta crescendo del 24,5%.

Nel settore finanziario, Bank of America (BAC), la piu grande banca consumer degli Stati Uniti, ha annunciato il lancio di un progetto pilota per un radicale cambiamento della propria offerta alla clientela. Le priorita’ sono di dare piu’ spazio a Interenet e al risparmio gestito. Il titolo Bank of America perde quasi l’ 1,5%.
(Vedi Bank of America si trasforma con internet)

Sempre nel settore finanziario, il gruppo olandese Ing (ING) si appresta a lanciare un’offerta pubblica d’acquisto (Opa) amichevole sull’assicurazione canadese Equisure. Il totale dell’offerta e’ pari a $92,5 milioni, ossia $4,8 per azione. Il titolo Ing perde l’ 1,5%.
(Vedi Assicurazioni: Ing lancia Opa su Equisure)

Nel settore informatico, IBM (IBM) segna un rialzo superiore al 2,5% in controtendenza rispetto ad altri grandi nomi del settore informatico come Intel (INTC) e Siebel Systems (SEBL), in ribasso sin dall’apertura. Il titolo si sta riavvicinando ai massimi stroici sull’anno di $137,69.





Ecco di seguito la lista dei 10 titoli al <b>New York Stock<br> Exchange</b> <i>(dati non ufficiali di chiusura)</i> con<br> rispettiv

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli piu’ scambiati
al New York Stock Exchange (dati delle ore 12:00) con rispettivi volumi,
prezzi e variazioni percentuali (verificare aggiornamenti cliccando sul simbolo
dei singoli titoli):

SIMBOLO

SOCIETA’

VOLUME

PREZZO

VARIAZIONE

(in punti)

VARIAZIONE

(percentuale)

LU

Lucent Technologies

6,972,500

41.125

+0.438

+1.08%

T

AT&T

5,481,500

31.125

-0.313

-0.99%

LMG.A

Liberty Media

4,922,500

22.063

+0.250

+1.15%

AOL

America Online

4,430,200

59.938

-0.063

-0.10%

LOR

Loral Space & Comm.

4,314,700

7.813

+0.875

+12.61%

CPQ

Compaq Computer

3,993,800

33.688

-0.063

-0.19%

NOK

Nokia

4,092,400

41.688

-0.063

-0.15%

KO

Coca-Cola

3,920,300

55.625

-2.313

-3.99%

GE

General Electric

3,728,900

58.938

0.00

0.00%

VZ

Verizon Comm.

3,475,100

43.125

+1.500

+3.60%

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli piu’ scambiati
al Nasdaq (dati delle ore 12:00 ) con rispettivi volumi, prezzi e
variazioni percentuali (verificare aggiornamenti cliccando sul simbolo dei
singoli titoli):

SIMBOLO

SOCIETA’

VOLUME

PREZZO

VARIAZIONE

(in punti)

VARIAZIONE

(percentuale)

QLGC

QLogic

13,194,400

104.750

-4.938

-4.50%

INTC

Intel

10,910,500

73.375

-0.875

-1.18%

CSCO

Cisco Systems

9,977,100

66.313

-0.188

-0.28%

MSFT

Microsoft

10,016,300

71.188

+0.063

+0.09%

WCOM

WorldCom

10,280,200

35.875

+0.938

+2.68%

DELL

Dell Computer

8,959,700

38.688

-0.313

-0.80%

RAZF

Razorfish

9,296,500

13.063

-1.500

-10.30%

ORCL

Oracle

7,422,400

85.375

+0.688

+0.81%

DCLK

DoubleClick

6,993,800

45.375

+4.750

+11.69%

SCMR

Sycamore Networks

5,495,300

151.188

-6.813

-4.31%