WALL STREET: DOW CONTIENE I GUADAGNI, NASDAQ GIU’

2 Luglio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Chiusura in rialzo per il Dow Jones – seppur lontano dai massimi raggiunti in giornata – grazie all’entusiasmo per il dato relativo al NAPM, l’indice dei manager americani responsabili degli ordini di acquisto per le aziende, salito in giugno a quota 44,7, contro i 42,1 di maggio.

Un sondaggio condotto dall’agenzia di stampa Dow Jones insieme alla rete televisiva CNBC tra gli economisti di Wall Street, aveva previsto una crescita del dato a 42,5.

A sostenere il Dow Jones, anche la buona performance di Intel Corp (INTC – Nasdaq).

Il Nasdaq, indeciso nella seduta pomeridiana, ha invece terminato in calo, frenato dal ribasso di Microsoft (MSFT – Nasdaq).

Il Nasdaq ha chiuso a 2.148,72 (-0,55%), il Dow Jones a 10.593,65 (+0,87%), l’ S&P 500 a 1.236,72 (+1,01%) e il Russell 2000 a 498,39 (-2,78%).

“I numeri mostrano che l’economia non e’ completamente inanimata”, ha commentato Rick Jandrain, chief investment officer della banca d’investimento Banc One Investment Advisors, aggiungendo che anche se gli utili “continuano a essere deboli, gli investitori cominciano a guardare oltre”.

Barry Hyman, chief market strategist di Ehrenkrantz King Nussbaum (societa’ finanziaria), ha affermato che gli scambi in settimana resteranno contenuti a causa della festivita’ del 4 luglio, che lascera’ i mercati chiusi dalle 13:00 ora di New York (19.00 in Italia) di martedi’ fino a giovedi’ mattina.

Questa dovrebbe essere una delle settimane piu’ tranquille dell’anno, con molti professionisti di Wall Street in procinto di pianificare le vacanze in vista della festivita’ di dopodomani.

Sul Dow non ha avuto un impatto particolare il “profit warning” lanciato da Minnesota Mining & Manufacturing (MMM – Nyse), una delle trenta blue chip del Dow Jones.

Sul fronte delle acquisizioni nel settore alimentare, Sara Lee Corp (SLE – Nyse) ha raggiunto un accordo per acquisire Earthgrains (EGR – Nyse).

Il settore finanziario ha in parte risentito del downgrade da parte di Joan Solotar, analista di Credit Suisse First Boston, che ha ribassato le stime sugli utili di Goldman Sachs (GS – Nyse), Merrill Lynch (MER – Nyse), Morgan Stanley Dean Witter (MWD – Nyse), Lehman Brothers (LEH – Nyse) e Bear Stearns (BSC – Nyse).

Il Nasdaq Stock Market ha comunicato quest’oggi di aver cambiato i prezzi di chiusura di venerdi’ scorso per 65 titoli.

La revisione dei prezzi e’ una delle conseguenze al blocco tecnico avvenuto il 29 giugno nelle ultime due ore di contrattazioni.

“A causa della straordinarieta’ del trading di venerdi’ scorso, durante il week end passato abbiamo rivisto le quotazioni”, ha detto Richard Ketchum presidente del Nasdaq.
SULL’ARGOMENTO VEDI ANCHE:


SPECIALE WSI: BLOCCO AL NASDAQ

A frenare il tabellone elettronico, oggi anche Sapient (SAPE – Nasdaq), che ha annunciato tagli ai posti di lavoro.

Brutte notizie sono inoltre giunte dalla Semiconductor Industry Association secondo cui le vendite globali di semiconduttori sono calate in maggio del 7% rispetto al mese precedente, portandosi cosi’ a $12,71 miliardi.

Sul fronte economico, il reddito personale negli Stati Uniti e’ aumentato dello 0,2% nel mese di maggio mentre il dato sulle spese personali e’ cresciuto dello 0,5%.

Un sondaggio condotto dal canale televisivo CNBC insieme all’agenzia di stampa Dow Jones mostra che gli economisti intervistati si attendevano un rialzo del reddito dello 0,3%, e delle spese personali dello 0,4%.

Sui listini in generale, hanno mostrato una tendenza al rialzo i settori networking, software, sanita’, farmaceutico, semiconduttori, telecom, bancario, grande distribuzione.

In ribasso, invece, i settori biotech, aereo, petrolio, gas naturale, brokeraggio, oro

Tra i titoli che oggi hanno strappato rialzi d’eccezione sulle borse americane:

1) Vixel (VIXL – Nasdaq) +59,20%;
2) Earthgrains (EGR – Nyse) +53,15%;
3) Diametrics Medical (DMED Nasdaq) – +48,21%;
4) Computer Horizontem (CHRZ – Nasdaq) +44,37%;
5) Dendrite International (DRTE – Nasdaq) +44.00%.

I ribassi si sono invece particolarmente accaniti contro:

1) Rockwell International (ROK – Nyse) -61,44%;
2) Advanced Switching Communications (ASCX – Nasdaq) -45,86%;
3) Sipex (SIPX – Nasdaq) -36,32%;
4) Standord Microdevices (SMDI – Nasdaq) -35,21%;
5) Metro One Telecommunications (MTON – Nasdaq) -31,96%.

Tra i principali titoli in movimento a Wall Street:

Nel settore chimico:

Eastman Chemical Co (EMN – Nyse) ha lanciato un ‘profit warning’ sui prossimi risultati aziendali attesi per il secondo trimestre dell’anno. EMN ha ceduto l’1,5%.
(Vedi Utili: Eastman Chemical lancia ‘profit warning’ )

Nel settore Internet:

Priceline (PCLN – Nasdaq) e’ in rialzo per la seconda seduta consecutiva sulla previsione che registrera’ un utile per il secondo trimestre. PCLN ha chiuso con un guadagno del 9,5%.
(Vedi Borsa: Priceline +6% su prospettive utili )

Nel settore grande distribuzione:

Procter&Gamble (PG – Nyse) ha incaricato Goldman Sachs di esplorare il possibile disinvestimento del suo marchio di prodotti per la pulizia (Comet) in Nordamerica. PG ha conquistato l’1%.
(Vedi Procter&Gamble vuole vendere Comet )

Nel settore trasporto aereo:

United Airlines (UAL – Nyse) ha deciso di ritirare la sua offerta di acquisizione di US Airways (U – Nyse) del valore di $4,3 miliardi sostenendo che il dipartimento di Giustizia USA non avrebbe comunque permesso all’accordo di andare avanti. UAL cede oggi l’1,25%, U ha registrato una pesante perdita del 14%.
(Vedi United-Us Airways: takeover naufragato )

Nel settore semiconduttori:

Intel Corp (INTC – Nasdaq) ha presentato i suoi due chip piu’ veloci, aggiungendo che offrira’ entro la fine del trimestre un semiconduttore a 2 gigahertz. INTC ha conquistato il 2,75%.
(Vedi Chip: Intel presenta i suoi chip piu’ veloci )

Nel settore industriale:

Minnesota Mining & Manufacturing (MMM – Nyse), una delle trenta blue chip del Dow Jones, ha comunicato di prevedere utili in calo nel secondo trimestre a causa del rallentamento delle economie di USA, Europa e Asia Pacifico, aggravato dall’impatto negativo del forte dollaro. MMM e’ oggi in rialzo del 2,75%.
(Vedi 3M: ‘Profit warning’ su secondo trimestre )

Nel settore alimentare:

Sara Lee Corp (SLE – Nyse) ha raggiunto un accordo per acquisire Earthgrains (EGR – Nyse) per $2,8 miliardi in contanti oltre alla posizione debitoria di quest’ultima. SLE sale nella giornata odierna del 2,5%.
(Vedi Sara Lee acquisisce Earthgrains per $2,8 miliardi )

Nel settore business:

Sapient (SAPE – Nasdaq) ha annunciato che ridurra’ il personale nell’ambito del proprio piano di espandere il modello di distribuzione globale e migliorare il rendimento delle attivita’. SAPE cede oggi lo 0,5%.
(Vedi Sapient annuncia taglio a 390 posti di lavoro )