WALL STREET: DOW BALZA OLTRE 11.100 IN CHIUSURA

23 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Le borse americane hanno chiuso in bellezza giovedi’, con il titolo Microsoft (MSFT) in rialzo dell’8% sull’aspettativa di un compromesso antitrust.

In mancanza di dati economici significativi a fornire una direzione al mercato, le borse hanno reagito soprattutto sui fondamentali. Oltre alla Microsoft, anche il titolo General Motors (GM) si e’ apprezzato notevolmente su voci di mercato di un possibile buyout.

Al termine della sessione, il Nasdaq Composite era in rialzo del 1,56%, mentre l’indice delle blue chip, il Dow Jones Industrial Average, era in rialzo del 2,19%.

Anche i titoli del Tesoro Usa erano in forte rialzo, beneficiando di un’ondata di vendite che ha investito il mercato dei titoli delle agenzie governative Usa (che e’ molto vicino ai titoli del Tesoro in termini di valore monetario). Il rendimento del titolo trentennale del Tesoro Usa, che si muove in direzione opposta al prezzo, e’ calato al 5,91% dal 5,96% di mercoledi’ sera.

Il flusso di acquisti in mattinata e’ rimasto molto contenuto, data anche l’assenza di dati economici significativi a fornire direzione ai mercati.

Tra i settori che hanno tirato giovedi’ nel mercato allargato sono soprattutto quelli dell’alluminio, della carta, dei materiali da costruzioni edili. Nel settore high-tech: in rialzo soprattutto Internet e telecom.

Tra i settori al ribasso quello farmaceutico, biotech e semiconduttori.

In particolare, il settore biotech ha risentito negativamente della revisione al ribasso da parte della Merrill Lynch del rating della Amgen (AMGN). Intanto i semiconduttori chiuso in calo su realizzi di profitto dopo i guadagni di ieri.

(VEDI CHIUSURA INDICI AZIONARI IN PRIMA PAGINA E QUOTAZIONI INTERATTIVE QUI A FIANCO)

Ecco alcuni titoli che hanno movimentato la borsa oggi:

Il settore delle blue chip ha segnato un forte rialzo soprattutto grazie al rinnovato ottimismo intorno al titolo della Microsoft (MSFT). Questo perche’ le trattative per un accordo tra il gigante informatico e il governo Usa hanno segnato un acceleramento questa settimana, espresso dal rinnovato interesse per il titolo (MSFT) oggi nel pre-borsa.

Fonti vicine alle due parti hanno detto al Wall Street Journal che la divergenza tra i due si starebbe ricomponendo assai velocemente, e l’ossatura per un compromesso non sarebbe lontana dall’essere stilata.

L’accordo non riguarda l’accusa di monopolio della Microsoft, che e’ gia’ stata riconosciuta colpevole. Si tratta piuttosto di accordarsi sulla parte punitiva, in un compromesso che soddisfi entrambe le parti.(vedi storia WSI)

Nel settore finanziario, Chase Manhattan Bank (CMB) sembra essere in trattative per l’acquisizione del gruppo bancario e d’investimento britannico Robert Fleming. Oggi il titolo era in rialzo di quasi il 7%.(vedi storia WSI)

Il titolo Morgan Stanley Dean Witter (MWD), il secondo broker americano, dopo essere stato a lungo in perdita e’ passato positivo con un guadagno del4,5%. La societa’ ha fatto sapere che i profitti del primo trimestre sono aumentati del 49% trascinati dai risultati record nel mercato azionario e le ottime commissioni nel settore dell’investimento bancario. (vedi storia WSI)

Nel settore Internet, il titolo America Online (AOL) risente della campagna di lobby al Congresso americano che Walt Disney Co. (DIS) ha cominciato contro la mega fusione tra AOL e Time Warner (TWX) e perdeva quasi il 2%. Il titolo era in grossa perdita questa mattina nel preborsa. (vedi storia WSI)

Nel settore dei titoli tecnologici, Cisco System (CSCO) ha avuto grandi performance questa mattina in preborsa dopo l’annuncio di uno split (frammentazione) azionario che avra’ effetto oggi stesso. La societa’, inoltre, ha fatto sapere che i profitti derivanti dal mercato cinese aumenteranno del 90% nel corso del 2000. Il titolo guadagnava quasi l’8%.(vedi storia WSI)

Exodus Communications (EXDS) continuano a salire per il secondo giorno consecutivo dopo l’annuncio di un investimento di 637,5 milioni di dollari nella divisione Mirror Image Internet di Xcelera.com (XLA). Lehman Brothers ne ha aumentato il prezzo target da 175 a 210 dollari per azione. Il titolo era in rialzo di quasi il 2%.

Ma ecco la lista dei 10 titoli piu’ trattati al New York York Stock Exchange (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusura su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(CPQ) Compaq Computer Corporation 53,092,800 29.313 -2.938 -9.11%;

(LU) Lucent Technologies Inc. 29,207,700 64.625 +2.000 +3.19%;

(SLCw) Sun Life Financial 17,792,800 9.375 unch 0.00%;

(AOL) America Online, Inc. 17,252,100 70.750 -1.250 -1.74%;

(C) Citigroup Inc. 15,730,000 61.688 +2.938 +5.00%;

(MO) Philip Morris Companies Inc. 11,300,300 19.500 +0.063 +0.32%;

(T) AT&T Corp. 10,046,700 57.063 +0.688 +1.22%;

(GE) General Electric Company 9,966,400 159.250 +8.375 +5.55%;

(PFE) Pfizer Inc 9,813,500 35.188 -0.438 -1.23%;

(TYC) Tyco International Ltd. 9,671,200 49.375 +0.875 +1.80%.

Ed ecco la lista dei 10 titoli piu’ trattati al Nasdaq (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusura su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 75,402,800 77.813 +5.625 +7.79%;

(MSFT) Microsoft Corporation 73,089,800 111.875 +8.625 +8.35%;

(WCOM) MCI WorldCom, Inc. 28,806,200 42.938 -0.750 -1.72%;

(ORCL) Oracle Corporation 24,870,400 86.875 +2.813 +3.35%;

(INTC) Intel Corporation 22,272,600 142.625 -1.438 -1.00%;

(DELL) Dell Computer Corporation 20,999,900 57.500 -0.625 -1.08%;

(QCOM) QUALCOMM Incorporated 21,061,300 144.125 +9.250 +6.86%;

(AMGN) Amgen Inc. 19,555,700 57.688 -4.063 -6.58%;

(SUNW) Sun Microsystems, Inc. 16,540,800 97.813 +1.063 +1.10%;

(JDSU) JDS Uniphase Corporation 15,790,000 135.000 +4.125 +3.15%.