WALL STREET: DOPO I RALLY LE PRESE DI BENEFICIO

di Redazione Wall Street Italia
29 Luglio 2005 18:28

*Marco Bonelli, Managing Director di Raymond James, e’ molto conosciuto tra gli investitori istituzionali e i trader italiani. I suoi commenti quotidiani di meta’ seduta sull’andamento della Borsa Usa (comprese le indicazioni di trading operativo e le posizioni rialziste) non implicano responsabilita’ alcuna per Wall Street Italia, che notoriamente non svolge alcuna attivita’ di trading e pubblica tali indicazioni a puro scopo informativo. Si prega di leggere, a questo proposito, il disclaimer ufficiale di WSI.

_______________________________________

La sessione di oggi si e’ aperta in lettera. Il dato macro sul prodotto interno lordo e’ stato pubblicato al di sotto delle attese, mentre il PMI di Chicago e’ risultato superiore alle aspettative. Le societa’ di MetLife (MET), Chevron (CVX), Archer-Daniels (ADM), Wendy’s (WEN) e Anadarko (APC). Infine, il prezzo del greggio e’ sui massimi delle ultime due settimane a $60.50 al barile.

Al momento, l’indice Dow Jones e’ in ribasso di 38 punti a 10666, Nasdaq sta perdendo 9 punti a 2188 e l’S&P500 e’ in lettera di 5 punti a 1238.
Negatiuve le performances dei settori finanziari, software e biotecnologia; in rialzo invece linee aeree e “utilities”.
L’indice VIX si trova al livello di 11.26. L’indice ”advance/decline” sta facendo registrare una lettura di -600. I volumi sul NYSE sono di 572 milioni di titoli scambiati.

L’indice Dow Jones ha chiuso a quota 10705, superando cosi’ l’importante livello di 10650. Positive anche le performances del Nasdaq e dell’S&P500 che hanno raggiunto nuovi massimi degli ultimi 4 anni. Rimaniamo dunque dell’opinione che se gli “internals” e la tecnologia continueranno a mostrare forza relativa, il prossimo obiettivo del Dow potrebbe essere 11000.

TRADING OPERATIVO:

Questa mattina la nostra posizione su AU si trova in denaro dello 0.2%.

DA QUI ALLA CHIUSURA:

Lunedi’ mattina, saranno pubblicati i dati macro sulle spese per le costruzioni e sull’indice ISM.

POSIZIONI RIALZISTE:

YHOO (APERTA IL 13/12 A $37.65; CHIUSA IL 19/7 A $37.90; PERF +0.66%)

USNA (APERTA IL 21/3 A $45.0; CHIUSA IL 19/7 A $46.96; PERF +4.36%)

AU (APERTA IL 7/4 A $35.12; ATTUALE $34.40; PERF –2.05%)