WALL STREET DECISA SULLA STRADA DEI RIALZI

12 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

A poco piu’ di mezz’ora dall’apertura degli scambi tutti i principali indici di borsa avanzano in territorio positivo. Il dato sull’inflazione non ha preoccupato i mercati e anche l’indice delle Blue Chip, dopo una partenza incerta, si lascia trascinare dai guadagni dell’high-tech.

(verificare quotazioni indici aggiornate IN TEMPO REALE in prima pagina)

Sono stati i risultati trimestrali di Dell Computers, che ha registrato un aumento del 31% negli utili e un’espansione della quota di mercato, dare impulso al settore tecnologico.

A giocare in favore dei rialzi, l’unidicesima acquisizione messa a segno da Cisco Systems, che ha inghiottito una societa’ svedese specializzata nella produzione di fibre ottiche. Una mossa di grande importanza strategica, secondo gli analisti, poiche’ consente al leader delle tecnologie di rete di rafforzarsi nel segmento dei collegamenti ad altissima velocita’, il vero futuro di Internet.

Il dato sui prezzi alla produzione relativi al mese di aprile, diffuso in prima mattinata, non ha avuto un impatto particolare sui mercati poiche’ in linea con le previsioni.

Sul fronte dell’inflazione non ci sono dunque particolari segnali di allarme e Wall Street sembra gia’ aver scontato una stretta sui tassi d’interesse dello 0,5% durante la riunione della Federal Reserve in calendario per il prossimo 16 maggio.

Il timore era che Alan Greenspan, il presidente della banca centrale Usa, fosse deciso ad usare il pugno di ferro per evitare che l’economia si surriscaldasse e sui mercati circolava lo spauracchio di una stretta sul costo del denaro dello 0,75%.

Ancora una volta e’ bastato che Greenspan accennase una minaccia, perche’ le borse si mettessero in riga da sole.

Tra I principali titoli in movimento questa mattina a Wall Street:

Nel settore tecnologico, Cisco Systems (CSCO) ha annunciato oggi l’acquisizione di Qeyton Systems, una societa’ svedese specializzata nella produzione di fibre ottiche, per $800 milioni in azioni. Il titolo guadagna quasi il 4%.(vedi articolo WSI delle 09:20)

Nel settore dei personal computer, Dell (DELL) guadagna piu’ del 13% dopo aver annunciato utili in rialzo superiori alle aspettative di Wall Street. La societa’ ha chiuso il secondo trimestre registrando utili netti per $525 milioni, pari a 19 cenetesimi per azione. Nello stesso periodo dello scorso anno, gli utili netti si erano attestati a $434 milioni, o 16 centesimi per azione.

Nel settore del business-to-business, Internet Capital Group (ICGE) ha chiuso il trimestre con utili in rialzo dai 14 centesimi per azione dello stesso periodo del 1990 agli attuali $1,30 per azione. Il titolo sembra non risentire del fatto che Robertson Stephens ne abbia abbassato il rating da “Strong Buy” a “Buy” e segna un rialzo del 4%.

Nel settore Internet, Terra Networks (TRRA), la divisione Internet della spagnola Telefonica (TEF), sta trattando per creare un’alleanza con il portale statunitense Lycos (LCOS), una delle cinque maggiori società del settore. Il titolo Lycos guadagna questa mattina quasi il 9%.(vedi articolo WSI delle 09:48)

Nel settore pubblicitario, la britannica WPP Group PLC (WPPGY) ha confermato oggi l’acquisizione dell’americana Young & Rubicam Inc. (YNR) con uno scambio azionario di $4,7 miliardi. L’operazione crea uno dei piu’ grandi gruppi pubblicitari al mondo con un fatturato totale di $5,2 miliardi e una capitalizzazione di mercato di $14,5 miliardi. Il titolo Y&R segna attualmente un rialzo del 2,5%.(vedi articolo WSI delle 08:59)