WALL STREET: CLIMA EUFORICO SULLE BORSE AMERICANE

di Redazione Wall Street Italia
8 Luglio 2005 22:15

Seduta euforica per i mercati azionari americani, che mettono a segno una delle migliori performance da inizio anno nonostante i recenti attentati terroristici di Londra. Il Dow Jones ha guadagnato l’1.43% a 10449, l’S&P500 l’1.17% a 1211 e il Nasdaq l’1.79% a 2112.

Dati gli effetti limitati che la tragica vicenda della capitale inglese ha avuto sull’andamento delle borse (le principali piazze europee oggi hanno chiuso con un rialzo superiore all’1%), i mercati sembrano che siano gia’ preparati a situazioni di questo tipo.

Nell’arco della settimana sono stati rilasciati dati macro molto positivi e gli investitori hanno preferito concentrarsi sui segnali di ripresa economica anziche’ sull’instabile situazione geopolitica.

Oggi a diffondere l’euforia sui mercati sono state le buone notizie su economia e utili societari. Nel mese di giugno negli Stati Uniti sono stati creati 146 mila posti di lavoro. La cifra e’ risultata inferiore alle attese del mercato (+195 mila), ma la reazione degli investitori e’ stata positiva per via delle revisioni sui numeri di maggio e aprile: i dati sui nuovi occupati nei due mesi sono stati rivisti al rialzo rispettivamente da 76 e 274 mila a 104 e 292 mila.

Il tasso di disoccupazione si e’ attestato al 5%: e’ il livello piu’ basso dall’agosto 2001. Gli ultimi dati confermano che l’economia americana continua a fare progressi e che la crescita si manifesta in modo piu’ stabile nel mercato del lavoro.

Tra le altre notizie economiche, riportiamo anche che nel mese di maggio le scorte di magazzino all’ingrosso hanno registrato un aumento dello 0.1% a $350.1 miliardi. L’indicatore si e’ rivelato inferiore alle attese degli analisti che avevano previsto un rialzo dello 0.5%.

Buone notizie sono giunte anche dal comparto societario. Il colosso dell’alluminio Alcoa dopo la chiusura di giovedi’ ha riportato utili trimestrali nettamente migliori delle attese: si tratta del livello di profitti piu’ elevato mai realizzato dal gruppo. Il titolo ha chiuso in rialzo del 4.25%.

Positive anche le prove di General Electric spinta al rialzo dai commenti positivi di Morgan Stanley e Smith Barney, e IBM su cui hanno giovato i giudizi favorevoli di alcuni analisti sull’outlook del secondo trimestre.

Ancora tra le blue chip, si sono distinte in positivo anche Walt Disney e Merck. Le uniche due ad aver chiuso in rosso, invece, sono state Boeing ed Exxon Mobil.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 10 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Tra le altre societa’ che hanno comunicato i risultati di bilancio, sono risultati superiori alle attese i numeri della societa’ di consulenza Accenture, mentre ha lanciato un warning sul fatturato il gruppo software Siebel Systems.

Spunti positivi sono anche stati offerti dal petrolio, oggi in netto ribasso dopo essersi spinto ad un nuovo record di $61.90. Il contratto future con scadenza agosto ha chiuso la seduta a quota $59.63 al barile, in calo di $1.10.

La performance settimanale rimane comunque positiva (+1.5%) e sulle future contrattazioni molto dipendera’ dagli effetti prodotti dall’uragano che sta colpendo il sud-est degli Stati Uniti.

Sugli altri mercati, l’euro e’ in rialzo nei confronti del dollaro. Nel tardo pomeriggio di venerdi’ a New York il cambio tra le due valute e’ $1.1960.

In ribasso l’oro. Il future con scadenza agosto ha ceduto 40 centesimi a quota $423.80. In calo, infine, anche i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito al 4.09% dal 4.06% di giovedi’.