WALL STREET: CHIUSURA IN ROSSO SU MICROSOFT, OPEC

27 Marzo 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il mercato azionario Usa ha perso nella seconda meta’ della sessione tutta la grinta mostrata in apertura.

Anche il Nasdaq, che aveva cominciato la giornata con un forte rialzo sull’onda dei guadagni di Cisco Systems (CSCO) e Ibm (IBM), ha limato i guadagni avvicinandosi alla chiusura.

Alla fine della sessione di lunedi’, il Nasdaq Composite ha chiuso piatto, in calo dello 0,07%. Il Dow Jones Industrial Average ha chiuso in calo dello 0,82%, mentre lo Standard & Poor’s 500 ha chiuso in calo dello 0,27%.

Il peso di piombo che ha fermato la borsa lunedi’ e’ stato il titolo Microsoft (MSFT), che ha perso oltre il 6% dopo che le trattative tra la casa informatica e il governo Usa per uscire dall’impasse antitrust non sono approdate a nulla. Il titolo, che e’ quotato al New York Stock Exchange, ha trascinato al ribasso tutto il settore delle blue chip. Ma ha anche depresso il segmento high-tech, date le ramificazioni delle attivita’ Microsoft in tutte le nicchie tecnologiche.

Il nervosismo sull’esito della riunione di oggi dell’Opec ha dato l’ultimo colpo di grazia, aggiungendo volatilita’ al clima di scambi. Gli 11 membri dell’organizzazione hanno cominciato a Vienna il negoziato per aumentare la produzione attuale di 23 milioni di barili di petrolio al giorno nel tentativo di fermare la corsa al rialzo dei prezzi del greggio. Ma alla fine della giornata non si vedevano ancora segnali per un possibile accordo di massima. (vedi storia WSI)

Il mercato allargato e’ quello che ha registrato il calo peggiore, con le blue chip del Dow Jones e le azioni dello Standard & Poor’s (titoli a larga capitalizzazione) trascinati al ribasso soprattutto dal settore finanziario, molto sensibile alle prospettive sul mercato dei tassi di interesse.

Sul fronte dei tassi, gli investitori istituzionali hanno continuato a effettuare realizzi sui titoli del Tesoro Usa dopo che la scorsa settimana sono stati pubblicati documenti ufficiali che mostrano come la Federal Reserve abbia intenzione di effettuare altre strette monetarie nei prossimi mesi. Il rendimento del tasso trentennale del Tesoro, che si muove in direzione opposta al prezzo, e’ quindi salito al 6% dal 5,99% di venerdi’ sera.

(VEDI CHIUSURA INDICI IN TEMPO REALE IN PRIMA PAGINA E QUOAZIONI INTERATTIVE QUI DI FIANCO)

Tra i titoli che hanno movimentato la borsa:

I titoli Microsoft (MSFT) hanno perso oltre il 6% fin dall’apertura delle contrattazioni. Le proposte avanzate dalla Microsoft per concludere l’azione antitrust di cui fu riconosciuta colpevole a novembre non soddisfano gli avvocati del governo. L’effetto sul titolo e’ stato negativo nel preborsa e durante tutta la sessione. (vedi storia WSI)

A compensare le perdite registrate da Microsoft, Cisco Systems (CSCO) si e’ attestata come societa’ a piu’ alta capitalizzazione di mercato. (vedi storia WSI)

Sempre nel settore dei titoli tecnologici, IBM (IBM) e Qwest Communications International (Q) hanno raggiunto un accordo di alleanza per 5 miliardi di dollari che ha come obiettivo la formazione di 28 centri dati Internet. La divisione Global Services di IBM ricevera’ 2,5 miliardi di dollari in sette anni per progettare e costruire le strutture necessarie per i siti Web della clientela aziendale. IBM, invece, paghera’ 2,5 miliardi di dollari a Qwest per l’utilizzo delle reti a fibre ottiche. Il titolo (IBM) era in rialzo di quasi il 5%, mentre (Q) di quasi l’8%. (vedi storia WSI)

RedHat (RHAT) ha annunciato risultati dello scorso trimestre migliori rispetto alle aspettative anche se il titolo non sembrava aver reagito positivamente e perdeva quasi il 6,5%. La societa’ legata al sistema operativo Linux ha registrato perdite per 4 centesimi ad azione, un centesimo in meno rispetto alle aspettative. Gli utili sono saliti del 39% a quota 13,1 milioni di dollari.

Palm (PALM), dopo il recente ingresso sul mercato, era oggi in perdita di poco piu’ del 2%. Le banche d’affari Merrill Lynch e Robertson Stephens hanno iniziato a valutare la societa’ dopo la separazione da 3Com (COMS) con un rating “Buy”. Merrill Lynch ha posto come prezzo target di 65 dollari per azione, mentre Robertson Stephens di 80 dollari per azione. Palm annuncera’ gli utili domani.

Nel settore Internet, OpenTV Corp. (OPTV), un produttore di software per la televisione digitale interattiva, ha annunciato l’acquisizione di Spyglass Inc. (SPYG), un pioniere della tecnologia dei browser per Internet con il software Mosaic, per 2,5 miliardi di dollari in azioni. Il titolo (OPTV) era in ribasso di piu’ del 23%. (vedi storia WSI)

Ma ecco la lista dei 10 titoli piu’ trattati al New York York Stock Exchange (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusura su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(AOL) America Online, Inc. 18,317,200 73.938 +2.438 +3.41%;

(T) AT&T Corp. 17,514,600 60.125 +1.375 +2.34%;

(CPQ) Compaq Computer Corporation 16,484,700 29.188 +0.438 +1.52%;

(ONE) BANK ONE CORPORATION 11,255,100 30.875 +2.500 +8.81%;

(IBM) International Business Machines Corporation 10,767,400 126.375 +5.750 +4.77%;

(JNJ) Johnson & Johnson 10,682,600 69.188 -3.063 -4.24%;

(Q) Qwest Communications International Inc. 9,396,300 49.750 +3.250 +6.99%;

(C) Citigroup Inc. 9,204,600 59.813 -0.750 -1.24%;

(LU) Lucent Technologies Inc. 8,973,000 65.125 +1.125 +1.76%;

(PFE) Pfizer Inc 8,794,900 34.938 +0.063 +0.18%.

Ed ecco la lista dei 10 titoli piu’ trattati al Nasdaq (dati di chiusura) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusura su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(MSFT) Microsoft Corporation 52,108,500 104.063 -7.625 -6.83%;

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 44,513,000 79.500 +0.125 +0.16%;

(DELL) Dell Computer Corporation 26,488,100 57.875 +1.438 +2.55%;

(WCOM) MCI WorldCom, Inc. 23,971,400 42.750 +0.094 +0.22%;

(QCOM) QUALCOMM Incorporated 18,120,700 149.031 +3.031 +2.08%;

(INTC) Intel Corporation 16,785,600 141.563 +2.500 +1.80%;

(AMGN) Amgen Inc. 15,064,900 60.250 +5.688 +10.42%;

(ORCL) Oracle Corporation 15,130,000 88.125 +1.125 +1.29%;

(SUNW) Sun Microsystems, Inc. 13,234,000 104.875 +4.625 +4.61%;

(INCR) Incara Pharmaceuticals Corporation 11,550,200 7.563 +3.938 +108.62%.