WALL STREET CHIUDE CON IL NASDAQ IN NETTO RIALZO

25 Gennaio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Borsa molto contrastata, con alti e bassi per tutti gli indici. Il volume di scambi non e’ stato particolarmente alto, per via di una tempesta di neve che ha impedito a molti trader di raggiungere Wall Street. Gli indici sono saliti e scesi nervosamente, con una forte dose di volatilita’ nell’ultima parte della seduta. Il fenomeno, secondo i trader, e’ destinato a essere una costante per giorni e probabilmente per settimane.

(VEDERE CHIUSURE INDICI DOW JONES, STANDARD & POOR’S E NASDAQ IN PRIMA PAGINA)

Tra i titoli che si sono messi in evidenza soprattutto Disney (DIS), che con un rialzo superiore al 10% ha riscattando mesi di stallo. Il colosso media e entertainment ha annunciato utili superiori alle stime degli analisti (vedere articolo WSI). Buona performance anche per American Express (AXP).

Johnson & Johnson (JNJ) ha registrato un rialzo per notizie positive riguardanti i profitti. Sul fronte Dow molto bene e’ andata anche Exxon Mobil (XOM).

In ribasso, invece, anche oggi, Procter & Gamble (PG). Gli investitori hanno poi penalizzato pesantemente SBC Communications (SBC), provocando un ribasso fino al 6%, semplicemente perche’ gli utili erano ”in linea” con le aspettative. Deboli anche le AT&T (T), nonostante utili trimestrali superiori alle aspettative, e Hewlett-Packard (HP).

Circa il Nasdaq, e’ l’indice che ha registrato le piu’ forte oscillazioni, toccando tra il minimo e il massimo i 140 punti di divaricazione (vedere articolo in EYE-POPPING!).

Sul fronte dei tecnologici, il titolo piu’ in difficolta’ (e anche il piu’ trattato) e’ stato Tellabs (TLAB), che ha perso circa il 15%: il produttore di macchinari telecom ha annunciato un calo previsto della redditivita’ per i prossimi trimestri.

Cypress Semiconductor (CY) e’ scivolata, anche se il produttore di chips ha registrato utili superiori di 3 cents alle ”fatidiche” stime degli analisti. Ma l’altro produttore di semiconduttori, Texas Instruments (TXN) ha invece avuto una buona seduta, con profitti in crescita del 65% rispetto a un anno fa.

Tra gli altri titoli da segnalare, Merrill Lynch (MER) e’ stata al centro delle attenzioni, con rialzi notevoli soprattutto in apertura, dopo aver annunciato un raddoppio dei profitti, a livelli record per il trimestre (vedere articolo WSI).

Infine Biogen (BGEN) ha messo a segno incrementi superiori al 10%, dopo la diffusione della notizia che il titolo – uno dei preferiti dai day trader sul fronte bio-tech – sara’ aggiunto alla lista dell’indice S&P 500 da lunedi’ prossimo (vedere anche articolo WSI TITOLI IN MOVIMENTO NEL PRE-BORSA).

In rialzo per lo stesso motivo le azioni di Harley -Davidson (HDI), il famoso produttore di motociclette, le cui azioni sono state accettate a partire dalla settimana prossima nella lista delle aziende componenti l’indice Standard & Poor’s 500.

Ma ecco la lista dei 10 titoli piu’ trattati al New York Stock Exchange (dati delle 15:30) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure digitando il simbolo dei singoli titoli su QUOTAZIONI INTERATTIVE):

(DIS) Walt Disney Company 27,089,200 37.250 +3.938 +11.82%;

(CPQ) Compaq Computer Corporation 25,116,300 32.750 -0.250 -0.76%;

(LU) Lucent Technologies Inc. 18,205,600 55.625 +2.063 +3.85%;

(AOL) America Online, Inc. 16,599,800 62.438 +0.438 +0.71%;

(SBC) SBC Communications Inc. 13,570,600 39.750 -2.250 -5.36%;

(T) AT&T Corp. 10,789,400 50.813 +0.313 +0.62%;

(C) Citigroup Inc. 10,629,900 55.375 +0.188 +0.34%;

(MO) Philip Morris Companies Inc. 9,774,600 21.625 -0.375 -1.70%;

(HD) Home Depot, Inc. 9,250,200 55.625 -2.375 -4.09%;

(PFE) Pfizer Inc 8,464,200 35.313 +0.938 +2.73%.

Ed ecco la lista dei 10 titoli piu’ trattati al Nasdaq (dati delle 15:30) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure digitando il simbolo dei singoli titoli su QUOTAZIONI INTERATTIVE):

(TLAB) Tellabs, Inc. 34,572,300 58.563 -10.500 -15.20%;

(WCOM) MCI WorldCom, Inc. 29,123,500 43.000 +2.188 +5.36%;

(MSFT) Microsoft Corporation 26,459,100 103.563 +2.313 +2.28%;

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 416,800 111.563 +2.500 +2.29%;

(ORCL) Oracle Corporation 23,269,800 57.000 +2.813 +5.19%;

(INTC) Intel Corporation 23,193,200 101.313 +2.500 +2.53%;

(CPWR) Compuware Corporation 20,860,500 22.625 -3.875 -14.62%;

(DELL) Dell Computer Corporation 20,040,300 42.125 +0.563 +1.35%;

(SUNW) Sun Microsystems, Inc. 16,652,600 80.875 +1.750 +2.21%;

(RGCI) 16,106,000 12.000 +3.500 +41.18%.

(ARTICOLO IN FASE DI SCRITTURA)