WALL STREET: CAUTELA E INCERTEZZA TRA OPERATORI

19 Maggio 2009, di Redazione Wall Street Italia

Dopo essere scivolato in avvio in seguito alla pubblicazione di alcuni dati deludenti sul fronte immobiliare e poi aver invertito rotta nella seconda parte della mattinata, il mercato azionario americato taglia il traguardo di meta’ seduta in moderato rialzo (controlla la performance in tempo reale).

I dati macro pubblicati prima del suono della campanella hanno evidenziato un calo sui minimi assoluti dei nuovi cantieri edili e delle licenze di costruzione, con buona pace di quanti ritenevano che per il settore fosse stato gia’ toccato il fondo. Tuttavia gli operatori che si aspettavano un miglioramento dei nuovi cantieri edili, in particolare dopo le trimestrali superiori alle attese dei due principali colossi Usa degli articoli per la casa, Lowe’s e Home Depot, non si sono fatti prendere dal panico. Sebbene oscurate dal pesante calo degli appartamenti multifamiliari, le licenze per le unita’ familiari sono infatti cresciute del 2.8%.

A limitare le perdite contribuiscono le performance convincenti delle societa’ di energia e metalli, favorite dall’apprezzamento delle materie prime. A sostenere il mercato e’ stata anche l’inversione di rotta dei finanziari. Il benchmark settoriale sale dell’1%, recuperando dopo aver toccato punte al ribasso di oltre -1,5%, dopo che una persona informata sui fatti ha riferito a Bloomberg che un gruppo composto da alcune societa’ di private equity e WL Ross avrebbe presentato un’offerta per rilevare gli asset di BankUnited, alimentando le speculazioni che le societa’ in crisi non dovrebbero avere difficolta’ a trovare degli acquirenti.

Non ne puoi piu’ della Borsa? Sbagliato, perche’ qualcuno guadagna sempre. Prova ad abbonarti a INSIDER: costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul link INSIDER

All’interno del settore bancario si mettono in luce Bank of America, Citigroup, ma soprattutto Goldman Sachs e Morgan Stanley, dopo che l’Associated Press ha riportato che i due istituti hanno presentato la richiesta formale per il ripagamento di 20 miliardi di dollari ottenuti nei mesi scorsi sotto forma di aiuti governativi. Nel frattempo Credit Suisse ha espresso commenti favorevoli su Morgan Stanley. In calo del 2% la societa’ di carte di credito American Express, che oggi ha annunciato l’eliminazione di quattro mila posti di lavoro che permetteranno al gruppo di risparmiare 800 milioni di dollari su base annuale.

Tra i migliori titoli in assoluto, Tenet Healthcare (+18%), che oggi e’ stata promossa da Goldman Sachs, e AK Steel (+7%). In buon rialzo anche Ford Motor (+2%), che secondo il New York Times non sara’ costretta a ridurre drasticamente il numero delle proprie concessionarie auto, come invece accaduto a General Motors e Chrysler.