WALL STREET: BUONO L’AVVIO, CONFORTO DAI DATI

26 Maggio 2006, di Redazione Wall Street Italia

Apertura positiva a Wall Street, grazie agli ultimi dati macro e alcune buone notizie societarie. Il Dow Jones e’ in rialzo dello 0.24% a 11237, l’S&P500 guadagna lo 0.22% a 1275, il Nasdaq e’ in progresso dello 0.23%, a quota 2203.

Nel mese di aprile, le spese al consumo hanno registrato un rialzo dello 0.6%, avanzando in misura maggiore del reddito personale, cresciuto dello 0.5% contro un consensus dello 0.7%. L’indice dei prezzi al consumo, importante indicatore sorvegliato in maniera particolare dalla Fed, e’ avanzato dello 0.2% (in molti temevano un rialzo dello 0.3%).

Il fatto ha portato il tasso annuale al 2.1%, al di sopra del limite di tolleranza fissato dalla Banca Centrale, per la prima volta dal 2005. Il fatto che l’inflazione continui a non offrire chiari segnali di accelerazione, difficili da controllare, ha contribuito a migliorare il tono sull’azionario.

D’altronde proprio ieri, in una lettera, il presidente della Fed, Ben Bernanke, ha affermato che le prospettive di lungo termine sull’inflazione continuano a rimanere sotto controllo. Ieri gli indici hanno registrato un buon rialzo grazie al dato sul Pil che ha confermato la crescita economica Usa e la mancanca di accelerazione dei prezzi.

La seduta odierna potrebbe essere caratterizzata da volumi di contrattazione relativamente bassi: molti operatori potrebbero evitare di aprire nuove posizioni in vista del lungo weekend, che si e’stendera’ fino a lunedi’ (Memorial Day). Oggi i mercati energetici e dei metalli chiuderanno in anticipo.

Gli analisti restano comunque divisi sullo stato dell’azionario. Per molti il brusco sell-off delle ultime due settimane potrebbe essere arrivato al termine ed aver creato valide opportunita’ di entrata sui titoli societari; per altri il trend ribassista sarebbe destinato a proseguire nei prossimi mesi.

Sul fronte societario, i titoli delle societa’ petrolifere potrebbero avanzare grazie al recupero del prezzo del greggio (spintosi vicino ai $72). Nel settore retail, in evidenza Chico’s Fas, avanzato del 3% nel preborsa, sulla scia della trimestrale positiva.

In buon progresso (+3%) il colosso dell’auto General Motors, che beneficia di un nuovo upgrade, il secondo della settimana.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sul valutario, in flessione l’euro nei confronti del dollaro a quota $1.2756. L’oro avanza di $3.00 a $651.50 all’oncia (futures con scadenza giugno). In leggero recupero i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 5.062%.