WALL STREET: BROKER COI PIEDI DI PIOMBO

28 Aprile 2008, di Redazione Wall Street Italia

Avvio di settimana in leggero rialzo per i listini azionari americani (controlla la performance degli indici in tempo reale) con gli operatori particolarmente cauti in attesa degli importanti eventi e dati macro che verranno diffusi nei prossimi giorni.

La giornata odierna non prevede comunque il rilascio di alcuni dati sulla congiuntura: l’attenzione degli operatori sara’ particolarmente rivolta dunque alle operazioni di fusioni e acquisizioni societarie. In primo piano c’e’ la proposta di Microsoft (MSFT) per il gigante media attivo sul Web Yahoo! (YHOO): l’offerta di acquisto avanzata a febbraio potrebbe presto trasformasi in un takeover ostile data la mancata risposta del gruppo Internet entro il limite massimo consentito dalla societa’ di Gates.

Nei minuti iniziali YHOO sale dello 0.80%, MSFT avanza dello 0.10%. “Il focus principale nella giornata odierna sara’ riposto sulla prossima mossa di Microsoft dopo la scadenza dell’ultimatum offerto a Yahoo!” conferma Claire Collingwood, trader di CMC Markets. “Alcuni segnali di cautela potrebbero essere evidenti in attesa degli importanti eventi macro previsti nei prossimi giorni, dalla decisione della Fed sui tassi fino al rapporto occupazionale a fine settimana”.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Nel comparto retail,
accordo raggiunto invece tra Mars e Wrigley (WWY), leggendarie icone americane della cioccolata e snack vari: la prima rilevera’ l’altra per un corrispettivo di $23 miliardi. Il miliardario Warren Buffett ha gia’ annunciato che investira’ nell’azienda. Il titolo WWY e’ schizzato +26% nel preborsa.

In riferimento alla stagione degli utili, continua ad esserci attesa per i numeri fiscali che saranno diffusi subito dopo la chiusura delle borse dal colosso delle carte di credito Visa (V). Le attese degli analisti sono per un utile per azione pari a 46 centesimi. L’azione si muove in buon rialzo fin dal preborsa: la performance al momento e’ pari a +2.06%.

Vola anche il titolo dell’azienda automobilistica Ford Motor (F), salito di oltre l’8% grazie all’offerta di acquisto fino a 20 milioni di azioni avanzata da Tracinda, la societa’ dell’investitore miliardario Kirk Kerkorian.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico il petrolio si e’ spinto ad un nuovo record storico vicino i $120 al barile sulla notzia di uno sciopero avviato dai lavoratori di BP. I futures con consegna giugno hanno poi ritracciato sulla parita’, al momento a quota $118.52 al barile. Sul valutario, euro stabile nei confronti del dollaro a quota 1.562. Avanza di $1.70 l’oro a $891.40 l’oncia. In lieve progresso infine i Titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 3.85%.

parla di questo articolo nel Forum di WSI