WALL STREET: BORSA A DUE VELOCITA’ PREMIA IL DOW

28 Febbraio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Lunedi’ il mercato borsistico americano ha registrato ancora una volta un andamento a doppia velocita’: pesanti ordini di vendita sul Nasdaq, trascinato al ribasso dai settori Internet, semiconduttori e biotecnologie.

E rialzo sostenuto del Dow Jones grazie alla domanda di finanziari, farmaceutici e ciclici, considerati ”a buon mercato” dopo le perdite registrate nelle scorse settimane.

E cosi’ il Dow ha chiuso alla grande, con un rialzo dell’1,82%. Durante la sessione, l’indice delle blue chip ha fatto scattare piu’ volte il blocco automatico degli ordini di acquisto computerizzati per limitare l’eccesso di rialzo.

Resta da vedere, ora, se il rally del Dow Jones e’ stato un evento isolato o se presuppone un’inversione di tendenza nel mercato dei titoli della ”vecchia economia”. Analisti ed economisti intervistati lunedi’ dai principali network Tv americani dedicati alla finanza sembrano convinti che la cuccagna per i titoli ciclici non durera’.

Resta il fatto che, fin dalla mattina, il Dow Jones ha recuperato le perdite di venerdi’ e, dopo un andamento incerto in apertura, ha continuato la corsa al rialzo, consolidando i guadagni sopra la soglia psicologica dei 10000 punti.

Il rinnovato flusso di denaro nel mercato azionario, tra l’altro, ha indebolito i titoli a reddito fisso. Il bond trentennale del Tesoro usa, che si muove inversamente al prezzo, e’ salito al 6,19% dal 6,14% registrato venerdi’.

L’indice high-tech, dopo aver chiuso al ribasso venerdi’, lunedi’ ha continuato la discesa perdendo in chiusura lo 0,3%. In mattinata e’ sceso di oltre 100 punti, il 2,3 % del valore.

Le perdite al Nasdaq sono da attribuirsi soprattutto a realizzi di profitto, con gli operatori che rimangono all’erta per determinare se per i tecnologici sia giunto il momento della correzione.

(VEDI QUOTAZIONI INTERATTIVE QUI A FIANCO E CHIUSURA INDICI AZIONARI IN PRIMA PAGINA)

Tra i titoli high-tech in maggior ribasso oggi sono da segnalare Microsoft (MSFT), che ha perso fino al 3,01%; Dell Computer (DELL), in calo del 4,09%; Intel (INTC) con una perdita del 3,97% e Cisco Systems(CSCO), in calo del 3,43%.

Tra i titoli guida del Dow Jones, Citigroup (C) ha guadagnato il 4,3% dopo aver annunciato che John Reed, chairman e co-Ceo, lascera’ l’azienda il 18 aprile e che le sue mansioni verrano assunte per due anni da Sandy Weill.

Nonostante le perdite registrate dall’indice dell’high-tech, alcuni titoli tecnologici sono riusciti a contenere le perdite dopo aver ricevuto un aumento del rating da parte delle banche d’investimento Usa (vedi articolo WSI).

3Com Corp. (COMS) e’ stata giudicata ‘outperform’ da Lehman Brothers sulla base dell’entusiasmo che circonda l’IPO della divisione di computer palmari Palm e, dopo aver trascorso la mattina in rialzo dell’oltre il 3%, ha segnato un lieve calo nel pomeriggio. (vedi storia WSI).

Informatica Corp. (INFA) e’ stata giudicata ‘strong buy’ da Credit Suisse First Boston, che ha anche aumentato a ‘buy’ il rating di Placer Dome (PDG). Informatica ha segnato una crescita di oltre 10%, Placer Dome ha guadagnato oltre il 0,7%.

Oracle (ORCL) ha registrato il maggior volume di contrattazioni, dopo che Sears, Roebuck(S) ha preannunciato un accordo con la societa’ per un sito di commercio online business-to-business. (vedi storia WSI).

Venerdi’ scorso Oracle aveva firmato un simile accordo con le tre principali case automobilistiche negli Usa. Salomon Smith Barney ne ha aumentato il target di prezzo da 50 a 85 dollari. Ma il titolo Oracle ha sofferto della generale flessione del settore high-tech, registrando un calo dell’1,42%.

Il titolo eBay (EBAY), e’ sceso in mattinata sulla notizia che si starebbe preparando ad offrire 1,6 miliardi di dollari per la casa d’aste Sotheby’s (BID). A meta’ giornata di contrattazioni eBay ha pero’ smentito in un comunicato stampa di essere interessata all’acquisizione.

Incidendo sul rialzo del Dow Jones, anche America Online (AOL) ha registrato un forte aumento degli scambi dopo aver annunciato l’intenzione di offrire software per la lettura istantanea di messaggi da utilizzare sui telefoni cellulari Nokia (NOK). (vedi storia WSI).

Morgan Stanley/DW ha aumentato il rating di American International Group (AIG), MBNA Corp.(KRB), Charles Schwab (SCH) e Citigroup (C), rispettivamente in crescita del 4,41%; del 3,80%; dello 0,99%, e del 4,17%.

Sul fronte macroeconomico, la borsa ha ricevuto un lieve sostegno dai dati sul reddito personale.

Lunedi’ mattina il Dipartimento al Commercio Usa ha infatti comunicato dati positivi sul reddito e sulle spese al consumo in gennaio. Sebbene mitigate dai risultati sul reddito, cresciuto dello 0,7%, le spese al consumo, in crescita dello 0,5%, segnano un rallentamento dall’1,1% di dicembre. (vedi articolo WSI)

Il mercato da’ ormai per scontato che la Federal Reserve aumentera’ i tassi all’incontro del 21 marzo, ma la stretta monetaria non dovrebbe superare il quarto di punto percentuale.

Ma ecco i 10 titoli piu’ trattati al New York Stock Exchange (dati delle 16:00) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure digitando i simboli dei singoli titoli su QUOTAZIONI INTERATTIVE):

(AOL) America Online, Inc. 25,204,700 60.625 +1.000 +1.68%;

(C) Citigroup Inc. 23,522,700 49.438 +1.438 +2.99%;

(LU) Lucent Technologies Inc. 20,936,800 58.000 -1.250 -2.11%;

(WMT) Wal-Mart Stores, Inc. 17,581,000 45.813 +1.313 +2.95%;

(CPQ) Compaq Computer Corporation 15,081,000 25.438 -0.563 -2.16%;

(SBC) SBC Communications Inc. 11,001,000 37.063 +1.625 +4.59%;

(SGP) Schering-Plough Corporation 10,824,300 34.875 -0.125 -0.36%;

(MO) Philip Morris Companies Inc. 10,629,500 20.000 +0.375 +1.91%;

(T) AT&T Corp. 10,491,400 44.938 -0.063 -0.14%;

(GE) General Electric Company 8,815,900 129.125 +3.000 +2.38%

Ed ecco i 10 titoli piu’ trattati al Nasdaq (dati delle 16:00) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare chiusure digitando i simboli dei singoli titoli su QUOTAZIONI INTERATTIVE):

(ORCL) Oracle Corporation 61,028,400 68.625 -2.000 -2.83%;

(MSFT) Microsoft Corporation 37,980,300 91.563 +0.250 +0.27%;

(DELL) Dell Computer Corporation 28,386,400 41.000 -0.250 -0.61%;

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 25,891,000 130.563 -2.188 -1.65%;

(INTC) Intel Corporation 23,675,700 112.375 -0.875 -0.77%;

(COMS) 3Com Corporation 23,245,400 79.063 -1.625 -2.01%;

(WCOM) MCI WorldCom, Inc. 19,995,300 44.250 -0.688 -1.53%;

(QCOM) QUALCOMM Incorporated 17,761,800 143.500 +9.938 +7.44%;

(APGR) Arch Communications Group, Inc. 16,900,300 14.000 +2.375 +20.43%;

(SUNW) Sun Microsystems, Inc. 13,650,800 93.875 +0.125 +0.13%