WALL STREET ASPETTA LA FED A TESTA ALTA

16 Maggio 2000, di Redazione Wall Street Italia

Alla soglia di meta’ giornata tutti i principali indici di borsa continuano ad avanzare in territorio positivo. Il tecnologico vola sulle grandi manovre nel mondo Internet e l’inflazione fredda da’ fiato alle Blue Chip nonostante Coca-Cola.

(verificare quotazioni indici aggiornate IN TEMPO REALE in prima pagina)

I governatori della Federal Reserve responsabili della politica monetaria Usa sono riuniti da questa mattina e alle 14:15 pronunceranno il verdetto sui tassi d’interesse.

Wall Street e’ certa che, nonostante il dato rassicurante sull’inflazione diffuso in mattinata (i prezzi al consumo sono rimasti invariati in aprile), la Fed stringera’ di mezzo punto percentuale il costo del denaro, portando i tassi interbancari (Fed Funds) dal 6% al 6,5%.

Come ricordano molti analisti, Alan Greenspan, il leggendario presidente della Fed, piu’ che ai prezzi al consumo guarda all’inflazione da pressioni salariali e con una disoccupazione ai minimi storici e’ convinto che la crescita dell’economia americana vada tenuta sotto controllo.

Il settore tecnologico e’ rimbalzato sulla notizia che Terra, la divisione Internet di Telefonica de Espana, ha raggiunto un accordo per l’acquisizione di Lycos, il quarto portale di accesso alla Rete per numero di utenti, per una cifra astronomica compresa fra i $10 e i $12 miliardi.

Come Wall Street Italia ha anticipato in esclusiva, l’annuncio ufficiale e’ atteso questo pomeriggio immediatamente dopo la chiusura dei mercati.

Contribuiscono ai rialzi telecomunicazioni, personal computer, semiconduttori, trasporti, msanita’, materiali da costruzione, biotecnologie, distribuzione.

Un passo indietro, in controtendenza con l’andamento generale dei listini, editoria, chimica e alimentare.

Tra i principali titoli in movimento a meta’ giornata sulla borsa di New York:

Nel settore Internet, Lycos (LCOS) guadagna quasi il 21% dopo le indiscrezioni sulla conclusione delle trattative per la fusione da $12 miliardi con Terra Networks (TRRA), la societa’ Internet della spagnola Telefonica. A meta’ giornata, le due societa’ non confermano le voci su un probabile annuncio previsto alla chiusura del mercato oggi. Terra accentua le perdite della mattinata e segna un ribasso del superiore al 3%.

Nel settore dei materiali per la casa, Home Depot (HD) ha chiuso il primo trimestre con utili in rialzo, in linea con le aspettative di Wall Street. La societa’ di Atlanta ha registrato utili per $629 milioni, pari a 27 centesimi per azione. Il titolo perde il 2,5%.(vedi articolo WSI delle 09:16)

Nel settore delle bevande analcoliche, Coca-Cola Enterprises (CCE), la societa’ per l’imbottigliamento dell’omonima bibita, perde piu’ del 30% dopo aver annunciato ieri in tarda serata che gli utili per l’anno 2000 scenderanno sotto le aspettative di Wall Street. Morgan Stanley Dean Witter ne ha ridotto il rating portandolo da “Outperform” a “Neutral”.

Nel settore dei software, Computer Associates International (CA) ha chiuso il quarto trimestre registrando utili per $1,13 per azione, in rialzo di 90 centesimi rispetto allo stesso periodo del 1999 e in linea con le aspettative. Il titolo guadagna piu’del 5%.

Nel settore Internet, America Online (AOL) perde lo 0,5%. La societa’ ha annunciato oggi il lancio di una versione gratuita dei suoi servizi dedicata alle scuole che prendera’ il nome di [email protected].

Nel settore informatico, Hewlett-Packard (HWP) guadagna il 2,5%. Gli investitori rimangono in attesa dell’annuncio sugli utili trimestrali atteso per questa sera dopo la chiusura dei mercati.

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli più trattati al New York Stock Exchange (dati delle 10:00) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare aggiornamenti su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(CPQ) Compaq Computer Corporation 13,384,200 29.000 +1.625 +5.94%;

(MO) Philip Morris Companies Inc. 10,627,900 27.500 +0.125 +0.46%;

(T) AT&T Corp. 10,347,400 39.000 +0.313 +0.81%;

(CCE) Coca-Cola Enterprises Inc. 9,350,900 14.875 -6.500 -30.41%;

(GE) General Electric Company 7,349,400 55.000 +1.000 +1.85%;

(NT) Nortel Networks Corporation 6,274,200 55.563 +4.063 +7.89%;

(AOL) America Online, Inc. 6,351,900 58.000 -0.438 -0.75%;

(AHO) Royal Ahold N.V. 4,750,600 24.125 -0.125 -0.52%;

(CNC) Conseco, Inc. 4,369,500 4.563 -0.438 -8.75%;

(HD) Home Depot, Inc. 4,198,000 54.938 -1.563 -2.77%.

Ecco di seguito la lista dei 10 titoli più trattati al Nasdaq (dati delle 10:00) con i rispettivi volumi, prezzi e variazioni percentuali (verificare aggiornamenti su QUOTAZIONI INTERATTIVE, digitando il simbolo dei singoli titoli):

(ERICY) Telefonaktiebolaget LM Ericsson 20,829,500 21.000 +0.875 +4.35%;

(CSCO) Cisco Systems, Inc. 20,613,000 60.688 +0.688 +1.15%;

(LCOS) Lycos, Inc. 13,769,100 74.000 +12.375 +20.08%;

(DELL) Dell Computer Corporation 9,356,700 49.750 -0.813 -1.61%;

(MSFT) Microsoft Corporation 9,135,300 70.438 +1.063 +1.53%;

(SUNW) Sun Microsystems, Inc. 8,625,900 87.750 +3.438 +4.08%;

(JDSU) JDS Uniphase Corporation 8,505,800 94.688 +4.813 +5.35%;

(INTC) Intel Corporation 8,235,300 121.000 +2.875 +2.43%;

(WCOM) WorldCom, Inc. 8,335,900 42.563 +1.125 +2.71%;

(ORCL) Oracle Corporation 7,600,900 78.938 +1.938 +2.52%.