WALL STREET: APERTURA IN ROSSO SU UTILI E TASSI

1 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

Apertura in tono sommesso a Wall Street, con gli operatori concentrati sugli utili trimestrali. Gli interrogatuvi sul futuro dei tassi di interesse pesano su Wall Street.

I principali indici non hanno mostrato grande sensibilita’alla comunicazione dei dati sul reddito e sulla spesa personale riferiti al mese di dicembre, rispettivamente +0,4% e +0,3%.

Entrambi i dati ricalcano fedelmente i risultati di novembre, e superano le aspettative degli analisti di una crescita dello 0,2% per entrambi gli indicatori.

All’interno di questi dati generali si nota pero’ che la spesa per beni durevoli, la piu’ indicativa della fiducia dei consumatori, e’ scesa dell’1,9%, confermando il calo iniziato a novembre. A tenere su l’indice e’ stata la spesa per servizi, +0,9%, causata in parte pero’ dai crescenti costi energetici.

Il dato piu’ importante, quello dell’indice NAPM sulle spese capitali delle aziende riferito al mese di gennaio, verra annunciato alle 16 (10 ora di New York).

Notizie contrastanti dal settore telefonico. Verizon, il piu’ grande operatore locale degli Stati Uniti, ha annunciato utili per il quarto trimestre in linea con le aspettative, e previsioni record per l’intero 2001.
Negativo invece il bilancio del quarto trimestre per Sprint.