WALL STREET ACCELERA AL RIALZO, CITIGROUP +60%

24 Novembre 2008, di Redazione Wall Street Italia

Gli indici americani si stanno spingendo in forte rialzo a meta’ giornata (controlla la performance in tempo reale). A guidare la strada dei rialzi continua ad essere il comparto finanziario, spinto dal salvataggio di Citigroup da parte del governo americano che ha annullato i rischi di bancarotta per il gruppo.

Il titolo del colosso dei servizi finanziari e’ schizzato del 60% dopo che Washington ha annunciato l’iniezione di $20 miliardi nel gruppo ed offerto garanzie sulla copertura degli asset “tossici” in portafoglio per un valore di $306 miliardi. Nei giorni scorsi i rumors di una possibile bancarotta avevano innescato un pesante sell-off sull’azione. La banca ha anche ridotto il dividendo trimestrale ad appena un centesimo per azione.

“L’obiettivo principale e’ riparare la psicologia del mercato, il salvataggio o l’aiuto per Citigroup rappresenta un importante parte del puzzle” ha affermato James Dunigan, managing executive for investments di PNC Wealth Management. C’e’ comunque ancora una certa preoccupazione sul futuro andamento dell’economia. Gli strategist di Goldman Sachs hanno ritoccato nuovamente al ribasso le stime sugli utili delle aziende facenti parti dello S&P500.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Sul fronte economico, il dato sulle vendite di case esistenti ha registrato una contrazione del 3.1% nell’ultimo mese, attestandosi a livelli leggermente inferiori alle attese. Il presidente eletto Barack Obama ha iniziato in questi minuti la conferenza di presentazione della squadra che andra’ a formare il prossimo governo.

Sul fronte societario, il colosso retail Target ha rifiutato la proposta avanzata dall’investitore attivista Bill Ackman per attuare uno spin off della divisione immobiliare. Campbell Soup, che solitamente performa bene in tempi di recessione, ha riportato un utile per azione di un centesimo migliore del consensus. Dopo la chiusura delle borse sara’ la volta di Hewlett-Packard ed Analog Devices.

A livello settoriale le migliori performance sono segnate dai comparti: Investment Banks & Brokerages +22.23%, Other Diversified Financial Services +22.22%, Office Electronics +21.31%, Retail REITs +17.52%, Motorcycle Manufacturers +16.85%. Tra i piu’ forti ribassi: Industrial REITs -6.12%, Health Care Facilities -1.65%, Insurance Brokers -1.11%, Distillers & Vintners — 0.80%, Health care Supplies -0.54%.

Alle 12.30 EDT il volume di scambio e’ di 708 milioni di pezzi al NYSE e 989 milioni al Nasdaq. I titoli in rialzo contro quelli in ribasso sono 2627 a 298 al Nyse e 2060 a 701 al Nasdaq. I nuovi massimi contro i nuovi minimi delle ultime 52 settimane sono: 1 a 88 al NYSE e 3 a 153 al Nasdaq.

parla di questo articolo nel Forum di WSI