WALL ST. TONICA IN AVVIO, BENE IL COMPARTO SOCIETARIO

20 Giugno 2007, di Redazione Wall Street Italia

Gli indici americani hanno aperto la seduta di borsa con tono positivo. In assenza di dati macroeconomici di rilievo sono le notizie societarie a polarizzare l’atteznione del pubblico investitore. Il piano di buyback annunciato da Home Depot e la trimestrale migliore delle attese di Morgan Stanley offrono il supporto iniziale. Note positive anche dal comparto energetico con il ritracciamento del greggio dai recenti massimi. Il Dow Jones avanza dello 0.27% a 13671, l’S&P500 dello 0.20% a 1536, il Nasdaq guadagna lo 0.19% a 2631.

Buoni spunti arrivano dal comparto retail con il colosso degli articoli per la casa, e componente del Dow Jones, Home Depot ([[HD]]). Dopo aver annunciato la vendita del business delle forniture per un controvalore di $10.3 miliardi, la societa’ ha comunicato un piano di riacquisto di azioni proprie del valore di $22.5 miliardi. Il titolo e’ schizzato del 6.50% nei primi minuti di scambi.

Segnali incoraggianti emergono anche dal settore bancario/finanziario: la banca d’affari Morgan Stanley ([[MS]]) ha riportato un bilancio fiscale che ha facilmente battuto le attese degli analisti; gli utili per azione si sono attestati a $2.45 (consensus $2.01), i ricavi sono ammontati a $11.52 miliardi (stime: $9.91 mld).

Non sembra influire sulle contrattazioni giornaliere la deludente trimestrale del corriere internazionale Fedex ([[FDC]]); ignorato anche il bilancio fiscale della catena di negozi d’elettronica Circuit City ([[CC]]) (all’indomani dei deludenti risultati della rivale Best Buy ([[BBY]])): il gruppo ha riportato una perdita nel primo trimestre e ritirato le stime sui prossimi mesi.

Gli operatori seguiranno con attenzione anche le fluttuazioni dei prezzi energetici e dei rendimenti sui bond. Anche se negli ultimi giorni i tassi sui Titoli di Stato hanno ritracciato dai recenti massimi sara’ importante seguirne i movimenti nell’ottica di politica monetaria. Al momento lo yield sul Treasury a 10 anni e’ in progresso al 5.11%.

In calo anche le quotazioni sul petrolio. I futures con consegna luglio arretrano di 22 centesimi a $68.88 al barile. Alle 16:30 ora italiana saranno resi noti i dati settimanali sulle scorte: gli analisti puntano su un rialzo delle riserve di prodotti distillati e di benzina.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, sul valutario, l’euro avanza marginalmente nei confronti del dollaro: il cambio tra le due valute e’ a quota 1.3430. In lieve flessione l’oro. I futures con consegna agosto vengono scambiati a $664.50, in ribasso di $0.20.