WALL ST TENTA IL RECUPERO, BENE MICROSOFT

di Redazione Wall Street Italia
26 Febbraio 2003 16:15

Dopo un avvio al ribasso sulla scia delle indicazioni deludenti arrivate dal colosso dei PC Hewlett Packard (HPQ – Nyse), gli indici americani tentano il recupero aiutati da alcuni spunti societari ‘bullish’.

Tra questi, gli upgrade sui titoli di Microsoft (MSFT – Nasdaq), Oracle (ORCL – Nasdaq), Tellabs (TLAB – Nasdaq), International Paper (IP – Nyse), la buona trimestrale di Tiffany (TIF – Nyse) e il programma di buyback del colosso del tabacco Altria (MO – Nyse).

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

Il gigante informatico Hewlett Packard (HPQ – Nyse) continua tuttavia a pesare sul Dow Jones e sul settore hardware (GHA), cedendo oltre il 10%.

I risultati del gruppo hanno aggravato i timori sulla ripresa dei profitti che la possibilita’ di un conflitto con l’Iraq ha alimentato negli ultimi tempi.

“HP non sta mostrando una crescita del fatturato e questa e’ una grande preoccupazione – ha detto Arthur Hogan, chief market analyst per Jefferies & Co. – e’ positivo che le societa’ stiano tagliando i costi, ma abbiamo bisogno di risultati concreti, ovvero che la domanda torni a salire”.

E proposito di guerra, il presidente Saddam Hussein in un’intervista alla CBS che verra’ trasmessa integralmente questa sera, ha negato rapporti con Al Qaeda, ha detto che non distruggera’ i missili perche’ “non superano i limiti” e ha sottolineato che non intende andare in esilio.

Per avere tutti i dettagli clicca su TITOLI CALDI , in INSIDER.