WALL ST: REAZIONE NEGATIVA A GREENSPAN

16 Luglio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Nessun sollievo sui mercati per le parole espresse da Alan Greenspan presidente della Federal Reserve, sull’economia e sulla politica monetaria. Anzi, gli indici che poco prima delle 16.00 sembravano repuperare leggermente terreno, hanno imboccato decisamente la via dei ribassi. Sul Dow Jones e’ anche scattato il blocco degli ordini automatici di vendita, una misura per evitare gli eccessi di ribasso. Debole il Nasdaq, aiutato comunque dal settore wireless grazie a Nextel.

Secondo gli operatori, gli investitori si aspettavano che il presidente della Fed definisse la situazione attuale dei mercati una di ”disperazione irrazionale”, in antitesi con la definizione di ”esuberanza irrazionale” che il numero uno della Fed aveva usato nel pieno della bolla high-tech. Non a caso, la banca d’affari Banc of America , proprio questa mattina aveva parlato di un’irrazionalita’ degli operatori dichiarando che “le oscillazioni termineranno nel momento in cui la ragione trionfera’ sull’irrazionalita’ e quando gli operatori concentreranno le attenzioni di nuovo sui fondamentali”. E invece dal governatore della Fed non e’ arrivata nessuna definizione in questo senso.

Greenspan ha dichiarato che la spesa delle aziende comincia a crescere e che l’economia sta diventando sempre piu’ forte, anche se il suo passo e’ lento. In ogni caso, al di la’ della ripresa economica, a preoccupare gli investitori, sono comunque i continui scandali contabili, che hanno decisamente minato e continuano a minare la fiducia sulla corporate america. Del resto, lo stesso Greenspan ha avvertito che gli scandali contabili delle aziende potrebbero impedire una ripresa completa.

Infatti, nonostante la maggior parte delle societa’ che hanno comunicato gli utili in preapertura abbiano battuto le aspettative [ General Motors (GM – Nyse), Merrill Lynch (MER – Nyse), Johnson & Johnson (JNJ – Nyse), Nextel (NXTL – Nasdaq) Continental (CAL – Nyse)] a pesare sul mercato sono le preoccupazioni pei possibili effetti nefasti che il disastrato operatore di telefonia di lunga distanza WorldCom (WCOME) potrebbe avere sulle banche. Non a caso, il gruppo lunedi’ non ha rispettato il pagamento di un debito di $74 milioni. J.P. Morgan (JPM – Nyse), uno dei principali finanziatori del gruppo, e’ in forte calo negli scambi. Il Dow Jones accusa anche il calo della blue chip Caterpillar (CAT – Nyse) che ha ridotto le stime sull’intero anno.

A deprimere le Borse, anche la continua debolezza del dollaro .

Nessun sollievo per il dato decisamente positivo sulla produzione industriale di giugno che ha messo a segno il rialzo piu’ grande dall’ottobre 1999 (0,8%) e che ha nettamente battuto le stime.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

Per capire come i mercati potrebbero evolvere a questo punto, interessante dare uno sguardo a mercati ‘orso’ del passato. Per saperne di piu’, Per avere tutti i dettagli clicca su WSI RUMORS, in INSIDER. Abbonati subito!

I TITOLI E I SETTORI IN MOVIMENTO

Delle societa’ che hanno annunciato oggi la trimestrale, NXTL guadagna oltre il 20% dopo l’annuncio del bilancio aiutando il Nasdaq a limare le perdite e portando in deciso rialzo il settore wireless. Nonostante gli utili positivi, e’ invece in calo GM dopo la notizia che si farà carico di tre quarti dell’investimento da $2,4 milioni su Fiat, fatto nel luglio 2000. GM azzererà l’investimento in Fiat quando pubblicherà i dati del terzo trimestre.
In ribasso anche MER che, sebbene abbia battuto le stime per il trimestre passato, si e’ dichiarata cauta sul fatturato per il resto dell’anno. In ribasso CAT.

Dopo la chiusura saranno comunicate le trimestrali di Apple (AAPL – Nasdaq), Intel (INTC – Nasdaq), Motorola (MOT – Nyse), i2 Technologies (ITWO – Nasdaq).

In forte calo la conglomerata Tyco International (TYC – Nyse) dopo che la banca d’affari Goldman Sachs ne ha tagliato il rating da ‘recommended List’ a ‘not rated’ citando le preoccupazioni di una nuova indagine da parte della Sec.

DIFESA (DFX)
In rialzo il colosso della difesa e una delle blue chip del Dow Jones Boeing (BA – Nyse) dopo che la banca d’affari Morgan Stanley ne ha alzato il giudizio da ‘underweight’ a ‘overweight’.

WIRELESS (YLS)Segno piu’ per il settore wireless (YLS ), che guadagna grazie alla buona performance di Nextel Communications (NXTL – Nasdaq). Il titolo, come accennato, e’ schizzato subito dopo la comunicazione degli utili .

SEMICONDUTTORI (SOX). In leggero rialzo. Il comparto non sembra per il momento risentire del commento negativo di CIBC World Markets secondo cui, se le aziende del settore dei semiconduttori dovessero essere costrette a registrare come spese le stock option, cio’ inciderebbe in maniera significativa sugli utili e sul prezzo delle azioni.

SOFTWARE (GSO)
Laura Conigliaro, analista della banca d’affari Goldman Sachs , si e’ dichiarata ottimista sulla performance del settore archiviazione dati e in particolare sui titolo EMC (EMC – Nyse), Brocade Communications (BRCD – Nasdaq), Emulex (ELX – Nyse) e Qlogic (QLGQ – Nasdaq). L’analista ha aggiunto che la stessa SunMicrosystems (SUNW – Nasdaq) ha buone possibilita’ di migliorare la funzione archiviazione dati.

BROKERAGGIO (DJ_SCR) E BANCARIO (BIX).
In calo Merrill Lynch sulla scia della cautela annunciata con gli utili questa mattina.
Occhi puntati sul titolo del colosso finanziario Citigroup (C – Nyse) dopo che il Wsj ha riportato che Eliot Spitzer potrebbe avviare una causa contro l’analista Jack Grubman della banca d’ffari Salomon Smith Stanley, controllata di

Per avere tutti i dettagli clicca su WSI TITOLI CALDI , in INSIDER. Abbonati subito!