WALL ST: PROFIT WARNING PESANO SUI FUTURES

28 Marzo 2001, di Redazione Wall Street Italia

A mezz’ora dall’apertura delle borse USA, i futures sono stabili in territorio negativo. A guidare la flessione e’ il contratto sul Nasdaq, che perde quasi il 2,5%, schiacciato dai ‘profit warning’ arrivati dal settore tecnologico.

Nella tarda serata di ieri, hanno annunciato utili inferiori alle aspettative e prossimi tagli del personale alcuni big dell’high tech, come Nortel Networks, il gigante canadase delle fibre ottiche, la societa’ attiva nel campo delle infrastrutture per le tlc ADC Telcommunications e il produttore di microcomputer palmari Palm.

Notizie negative anche da Walt Disney. Il colosso dei media USA, nella tarda serata di ieri, ha annunciato di voler tagliare circa 4.000 posti di lavoro, circa il 3% della propria forza lavoro.

“Non sorprende che la stagione degli utili negativi non sia ancora finita – commenta Bill Meehan, senior market analyst di Cantor Fitzgerald – sono rimasto veramente stupito nel vedere quanta gente sostenesse che il peggio fosse passato”.

Alle 16:00 (le 09:00 ora di New York) il contratto futures sull’indice S&P 500 e’ in ribasso di 15,90 punti (-1,34%).

Il contratto sull’indice Nasdaq e’ in ribasso di 43,50 punti (-2,48).

Il contratto sull’indice Dow Jones è in ribasso di 117 punti (-1,17%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a $1002,5 e rendimenti al 4,97%.