WALL ST. POSITIVA, NUOVA SPINTA DA TRIMESTRALI

19 Ottobre 2009, di Redazione Wall Street Italia

La settimana e’ iniziata col tono positivo a New York. Gli indici sono avanzati grazie al rinnovato entusiasmo sulle trimestrali societarie e sulle speculazioni secondo cui l’economia e’ abbastanza in salute da consentire al governo statunitense di pensare ad una exit strategy dai massicci piani di salvataggio messi a punto per far fronte alla recessione piu’ grave dagli anni ’30. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0.96% a 100092, l’S&P500 lo 0.94% a 1097, il Nasdaq lo 0.91% a 2176.

L’indice industriale, che continua a viaggiare sopra la soglia psicologica dei 10.000 punti, si e’ portato ai massimi dal 7 ottobre 2008, aiutato dalle buone performance di Caterpillar, che diffondera’ la trimestrale martedi’, e di American Express, il cui annuncio sui conti fiscali e’ previsto per il prossimo giovedi’.

“Gli investitori stanno aspettando questo sell-off che pero’ non sembra arrivare, ed ogni volta che le vendite si arrestano seguono piu’ investimenti di prima, per non lasciarsi sfuggire il nuovo potenziale di rialzo” ha notato Bill Groeneveld, trader di vFinance Investments.

A livello settoriale, i maggiori rialzi sono stati realizzati dal comparto dei consumi discrezionali, con l’indice di riferimento cresciuto ai massimi di oltre un anno anch’esso. A fare da volano agli acquisti sul comparto e’ stato l’avanzamento di Gannett: l’editore americano ha comunicato un calo del 53% dei profitti, non cosi’ intenso comunque come temuto dagli analisti. Buon supporto e’ giunto anche da Nordstrom. In mattinata sia Eaton che Hasbro hanno riportato conti fiscali migliori del previsto.

Gran parte dei risultati annunciati sinora, tra cui quelli di JP Morgan e Intel, hanno superato le attese degli analisti e nelle prossime sedute sono ben 135 le societa’ che renderanno noti i loro conti fiscali. Il tasso armonizzato di crescita degli utili, che mette insieme le societa’ componenti dell’S&P 500 che hanno riportato risultati pari o superiori alle stime nel terzo trimestre con quelle che non sono riuscite a farlo, e’ migliorato al -22.6% dal -24.6% della settimana precedente.

Nel settore tecnologie, grande attenzione e’ puntata sulle trimestrali di Apple e Texas Instruments. Il colosso dei chip Intel e il gigante Internet Google hanno archiviato la seduta in rialzo mentre non e’ riuscito ad avanzare Microsoft. Se puo’ interessarti, in borsa si puo’ guadagnare accedendo alla sezione INSIDER. Se non sei abbonato, fallo subito: costa solo 76 centesimi al giorno, provalo ora!

In una giornata caratterizzata dall’assenza di dati macroeconomici di rilievo, gli operatori hanno preferito non dare peso al calo della fiducia dei costruttori, ad ottobre scivolata a 18 punti dai 19 di settembre, contro i 20 del consensus. Il presidente della Federal Reserve, Ben Bernanke, ha affermato durante il suo ultimo intervento pubblico, che la crisi finanziaria ha originato una necessita’ di riforme ed un bisogno di risanare gli squilibri globali.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico ancora una volta in buon rialzo il greggio. I futures con consegna novembre hanno guadagnato $1.08 a quota $79.61 al barile. Sul valutario, in progresso l’euro nei confronti del dollaro. Nella tarda serata di lunedi’ a New York il cambio tra le due valute e’ pari a 1.4942. In rialzo l’oro: i futures con scadenza dicembre hanno guadagnato $6.60 a quota $1058.10 l’oncia. In progresso infine anche i Titoli di Stato Usa: il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ sceso al 3.3950% dal 3.42% di venerdi’.

Sullo stesso tema leggere anche gli articoli, analisi e commenti pubblicati da Wall Street Italia nelle ultime settimane:

WALL STREET: ATTENZIONE CHE SIAMO QUASI AL FINALE

WALL STREET: IL RIALZO PIU’ INGANNEVOLE DELLA STORIA

GURU CATASTROFISTI: SI CONSIGLIA SOLO A UN PUBBLICO MATURO

ALERT AZIONARIO: STA NASCENDO UNA BOLLA

FENOMENOLOGIA DEL RALLY DEL BABBEO (A NEW YORK)

BORSA: OBIETTIVI RAGGIUNTI, L’ANALISI TECNICA GETTA LA SPUGNA