WALL ST PARTE PRUDENTE,
BENE I SEMICONDUTTORI

20 Febbraio 2003, di Redazione Wall Street Italia

Gli indici americani avviano le contrattazioni in territorio positivo, in una seduta densa di notizie provenienti dal fronte macroeoconomico.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

La prima tornata di dati, comunicata prima dell’inizio della sessione, non ha sicuramente confortato gli investitori.

Si sono rivelati infatti deludenti i sussidi di disoccupazione , il deficit della bilancia commerciale e i prezzi alla produzione .

Ma prima di tirare le somme gli investitori preferiscono aspettare la diffusione, alle ore 16 italiane (le 10.00 ore di New York) del Superindice e, alle ore 18 italiane (le 12 ore di New York), del Philly Fed .

SUL FRONTE SOCIETARIO

NOTIZIE POSITIVE


Gli investitori accolgono con favore la decisione di Merrill Lynch di rivedere al rialzo il rating del settore chip da da “negativo” a “leggermente positivo”. Alzato anche il giudizio su singoli titli come Intel .

Notizie confortanti arrivano da Nextel Communications . (NXTL – Nasdaq). La societa’ ha comunicato di essere tornata a una condizione di redditivita’, con un utile di $1,47 miliardi. E dichiarazioni ottimistiche sono provenute anche dal colosso automobilistico Daymler Crysler (DCX – Nasdaq), che prevede per il 2003 un miglioramento del bilancio societario.

La banca d’affari Morgan Stanley ha alzato il rating sulla societa’ di apparecchiature e dispositivi medici Guidant (GDT – Nyse) da Equal-Weight a Overweight, motivando la sua decisione con il rapporto tra il prezzo del titolo e i fondamentali dell’azienda.

NOTIZIE NEGATIVE

In calo il titolo biotech Biogen (BGEN – Nasdaq). La debolezza dell’azione si e’ messa in rilievo gia’ nel preborsa, quando le perdite sono state superiori al 6%. A trascinare al ribasso BGEN e’ stata la decisione delle autorita’ sanitarie europee di rimandare l’approvazione del farmaco Amevive, funzionale
al trattamento della psoriasi

In terreno negativo Ciena . (CIEN – Nasdaq). Il risultato di bilancio della societa’ ha rivelato perdite in aumento.

Attenzione al titolo J.C. Penney (JCP – Nyse). Sebbene la societa’ retail abbia battuto le stime di mercato, le previsioni per il primo trimestre del 2003 non sono state affatto rosee.
Scivola Qwest (Q – Nyse), dopo la decisione di Banc of America di sforbiciare il rating sulla societa’ di telecomunicazioni portandolo a “sell”.

Per tutti i dettagli sui titoli che stanno movimentando la seduta odierna clicca su WSI TITOLI CALDI, in INSIDER.