WALL ST: LA SETTIMANA SI APRE COL SEGNO POSITIVO

10 Novembre 2008, di Redazione Wall Street Italia

La settimana si apre col segno piu’ a Wall Street (controlla la performance in tempo reale). Gli indici stanno avanzando spinti dalla forza nel comparto delle comoddities, schizzate al rialzo sulla scia del piano di stimolo fiscale per un valore di $586 miliardi annunciato nell’arco del weekend dalla Cina.

L’annuncio ha spinto al rialzo tutte le commodities e le societa’ attive nel comparto di estrazione dei metalli, ultimamente sotto pressione a causa delle deboli prospettive di crescita economica a livello globale. Nel comparto energetico, i futures con consegna dicembre sul petrolio sono in rialzo di $4.30 a $65.34 al barile. In buon progresso anche l’oro a $757.50 l’oncia (+$23.30).

Dalla banca svizzera UBS fanno sapere pero’ che “il piano dovrebbe compensare parte della debolezza generata dal debole outlook sulle esportazioni, ma e’ difficile pensare ad un effetto positivo di lungo termine”.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

A livello societario, acquisti sul gruppo assicurativo AIG grazie all’accordo con il governo americano sull’iniezione di nuovi capitali e sull’abbassamento dell’interesse sui prestiti. Nel terzo trimestre la societa’ ha riportato una perdita netta pari a $24 miliardi. Pesante il colosso dell’auto General Motors dopo che gli analisti di Deutsche Bank hanno considerato l’ipotesi del collasso
entro l’inizio del prossimo anno. Crolla Circuit City dopo aver presentato domanda per l’ingresso in amministrazione controllata.

La banca europea HSBC Holding ha riportato un incremento degli utili trimestrali, la rivale Banco Santander ha invece annunciato un incremento di capitale per $9.25 miliardi attraverso la vendita diretta di azioni. Numeri positivi da McDonald’s sulle vendite comparate di ottobre, subito dopo la chiusura sara’ la catena di coffee shop Starbucks a riportare la trimestrale. Tra le news di M&A, NRG Energy ha rifiutato la proposta di acquisto effettuata da Exelon.

Sugli altri mercati, sul valutario, l’euro sta estendendo i guadagni nei confronti del dollaro a quota 1.2883. In calo i Titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito al 3.8160%.

parla di questo articolo nel Forum di WSI