WALL ST: INDICI IN RALLY, ATTESO NUOVO PRESIDENTE FED

24 Ottobre 2005, di Redazione Wall Street Italia

*Marco Bonelli, Managing Director di Raymond James, e’ molto conosciuto tra gli investitori istituzionali e i trader italiani. I suoi commenti quotidiani di meta’ seduta sull’andamento della Borsa Usa (comprese le indicazioni di trading operativo e le posizioni rialziste) non implicano responsabilita’ alcuna per Wall Street Italia, che notoriamente non svolge alcuna attivita’ di trading e pubblica tali indicazioni a puro scopo informativo. Si prega di leggere, a questo proposito, il disclaimer ufficiale di WSI.

_______________________________________

La sessione di oggi si e’ aperta pressoche’ in rialzo. Merck (MRK), Schering-Plough (SGP) e Ashland Inc (ASH) hanno pubblicato risultati trimestrali al di sopra delle stime, mentre Johnson Controls (JCI) e Kimberly-Clark (KMB) hanno pubblicato in linea. Ci sono notizie non confermate che il successore di Greenspan sara’ Ben Bernanke. Il prezzo del greggio sta scambiando al di sotto dei $60 al barile.

Al momento, l’indice Dow Jones e’ in rialzo di 111 punti a 10326, Nasdaq e’ in denaro di 15 punti a 2097 e l’S&P500 sta guadagnando 12 punti a 1192.
Si stanno distinguendo in positivo i settori costruzioni e “retail”
L’indice VIX si trova al livello di 15.29. L’indice ”advance/decline” sta facendo registrare una lettura di +1600. I volumi sul NYSE sono di 700 milioni di titoli scambiati.

L’indice Dow Jones ha chiuso a quota 10215.22, terminando la settimana in ribasso dello 0.7%. Il Nasdaq ha invece guadagnato per la settimana lo 0.8%. Dopo il ribasso di venerdi’, il livello di ipervenduto e’ arrivato a –4.3.
Rimaniamo in attesa di vedere se il mercato fara’ segnare un nuovo minimo di reazione oppure se la forza relativa da parte del Nasdaq e dell’indice “advance/decline” saranno in grado di innescare un nuovo tentativo di rialzo.
Inoltre vedremo se il ribasso di giovedi’ a seguito della liquidazione forzata dei titoli di Refco sia stato solo un caso isolato oppure no.

TRADING OPERATIVO:

Questa mattina, tra le nostre posizioni si sta dstinguendo in positivo il titolo di SWIR che sta guadagnando l’1.5%, mentre SONS e’ in rialzo dello 0.6%. Infine, LDIS sta perdendo il 2%.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 10 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

DA QUI ALLA CHIUSURA:

Questa sera dopo la chiusura, le societa’ di Altera (ALTR), American Express (AXP), e Texas Instruments (TXN), tra le altre, pubblicheranno i risultati trimestrali.

Domani mattina, saranno pubblicati dati macro sulla vendita di case gia’ esistenti e sulla fiducia dei consumatori..

POSIZIONI RIALZISTE:

LDIS (APERTA IL 12/9 A $6.99; ATTUALE $6.18; PERF –11.59%)

SWIR (APERTA IL 28/9 A $11.04; ATTUALE $10.11; PERF –8.42%)

SONS (APERTA IL 19/10 A $4.70; ATTUALE $4.69; PERF +0.06%)