WALL ST: INDICI ANCORA IN RIALZO DOPO DATI MACRO

28 Gennaio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Dopo la pubblicazione dell’indicatore macroeconomico relativo alla vendita di case nuove gli indici Usa continuano la corsa al rialzo.

Il dato, che si e’ rivelato molto positivo, ha messo a segno un incremento del 5,7%, al di sopra delle aspettative. Poca incidenza tuttavia sul mercato, che guarda con maggiore interesse alle notizie provenienti dal fronte societario.

In primo piano la buona performance del settore automobilistico. Bene i titoli high tech, con gli investitori che mostrano nuovo interesse per il settore.

Verificare aggiornamento indici IN TEMPO REALE in prima pagina

A sostenere il mercato e’ la convinzione che il fondo sia stato ormai toccato. Gli stessi analisti cominciano a formulare previsioni migliori, rivedendo al rialzo le stime relative ai profitti societari per la prima volta negli ultimi diciotto mesi.

A confermare l’ottimismo degli operatori sono i bilanci pubblicati da piu’ della meta’ delle societa’ quotate nello Standard & Poor’s 500. Di queste, il 58% ha superato le previsioni degli analisti.

Le parole confortanti del Presidente della Federal Riserve Alan Greenspan sulla ripresa dell’economia contribuiscono al recupero del mercato che, la scorsa settimana, ha messo a segno il primo guadagno delle ultime tre settimane.

E il settore auto beneficia della decisione della banca d’affari Morgan Stanley di premiare General Motors (GM – Nyse) e Ford (F – Nyse) con il rating “Outperform”. Gli stessi vertici societari delle compagnie automobilistiche prevedono che nel mese di gennaio le vendite continueranno a registrare un buon andamento, nonostante le societa’ abbiano smesso di offrire finanziamenti a tassi zero.

Ma non tutti sembrano pensarla allo stesso modo. Tra questi, si distingue Jeff Immelt, amministratore delegato del colosso industriale diversificato General Electric (GE -Nyse), che ha dichiarato che l’ammontare degli ordini di materiali plastici non fa presagire una ripresa dell’economia prima del prossimo anno.

Andamento positivo per il comparto high tech, che accoglie con favore la nota positiva che la banca d’affari Credit Suisse First Boston ha emesso sul colosso delle infrastrutture Internet Cisco (CSCO – Nasdaq).

Mentre American Express (AXP – Nyse) vira in territorio negativo, Texas Instruments (TXN – Nyse) continua a crescere. La prima pubblichera’ i dati trimestrali durante la seduta, la seconda societa’ a Borsa chiusa. Texas e’ inoltre in progresso grazie alla decisione della banca d’affari Credit Suisse First Boston di alzare a “Buy” il rating sul titolo.

Prima delle contrattazioni e’ stata pubblicata la trimestrale poco confortante della societa’ produtrice di stampanti e di macchine fotocopiatrici Xerox (XRX -Nyse), che ha conseguito utili inferiori alle previsioni degli analisti.

Per avere piu’ dettagli sui TITOLI CALDI che stanno movimentando la sessione odierna clicca sulla sezione INSIDER, che trovi sul menu in cima alla pagina. Abbonati subito!