WALL ST IN LIEVE RIALZO, FOCUS SU SINGOLI COMPARTI

21 Novembre 2006, di Redazione Wall Street Italia

Avvio in leggero rialzo per gli indici Usa. Il Dow Jones guadagna lo 0.03% a 12319, l’S&P500 lo 0.15% a 1402, il Nasdaq e’ in progresso dello 0.09% a 2454.

Dopo la pausa di ieri, sui mercati azionari tornano gli acquisti, spinti dalle buone notizie societarie. Cautela e’ pero’ dettatta dal rimbalzo del greggio e dalla vicina festivita’ del Thanksgiving Day (giovedi’) per cui gli operatori potrebbero dimostrarsi restii a coprire grosse posizioni.

In assenza di dati macroeconomici, gli operatori seguiranno da vicino gli sviluppi societari, restando particolarmente sensibili a qualsiasi notizia che possa offrire spunti sulla spesa dei consumatori mentre ci avviciniamo alla stagione natalizia.

A risollevare l’ottimismo e’ in primo luogo il nuovo ordinativo ricevuto dal colosso aerospaziale Boeing ([[BA]]), il cui titolo negli ultimi tre mesi ha registrato un considerevole rialzo. Nell’intento di incrementare il numero di voli e sostituire i vecchi velivoli, la compagnia Korian Air ha richiesto 25 nuovi aerei per un valore complessivo di $5.5 miliardi.

Positiva anche la serie di commenti positivi rilasciati in mattinata dalle principali banche d’affari. Adobe Systems ([[ADBE]]), una delle societa’ leader nel comparto dei software, ha visto alzarsi il rating da parte di Wachovia, mentre a migliorare il giudizio su Medtronic ([[MDT]]) e’ stata JP Morgan, dopo che la societa’ sviluppatrice di apparecchiature mediche ha rilasciato una trimestrale superiore alle attese.

Rimanendo in ambito di risultati aziendali, la societa’ di macchinari per l’agricoltura, Deere & Co ([[DE]]), ha rilasciato numeri ben superiori alle stime per il terzo trimestre, emettendo pero’ un outlook poco incoraggiante per i prossimi mesi. Il titolo cede quattro punti percentuali in avvio. Nel comparto hi-tech, il colosso informatico Dell ([[DELL]]) fornira’ i risultati sull’ultimo trimestre dopo la chiusura; la scocieta’ e’ stata costretta a posticiparli durante la scorsa settimana a causa di un’investigazione avviata dalla Sec.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, nel comparto energetico il petrolio e’ tornato a guadagnare terreno. I futures con scadenza gennaio segnano un progresso di 52 centesimi a $59.32 al barile.

Sul valutario, sostanzialmente invariato l’euro nei confronti del dollaro a 1.2806. L’oro avanza di $5.10 a $627.20 l’oncia. In ribasso i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito al 4.6030%.