WALL ST. IN BUON RIALZO, INCORAGGIANTI ATTIVITA’ M&A

6 Novembre 2006, di Redazione Wall Street Italia

Apertura in buon rialzo per gli indici americani, grazie all’affievolimento delle paure relative ad un rallentamento economico piu’ severo delle previsioni. Il Dow Jones ([[INDU]]) guadagna lo 0.24% a 12014, l’S&P500 lo 0.33% a 1368, il Nasdaq e’ in rialzo dello 0.55% a 2343.

A far risvegliare i tori, dopo la pausa della scorsa settimana, sono il raffreddamento dei prezzi energetici e le ultime notizie di acquisizioni societarie, solitamente un segnale incoraggiante per le borse.

Dopo essere balzato nella giornata di venerdi’, a causa di disordini geopolitici in Nigeria e in Medio Oriente, il greggio si e’ riportato sotto la soglia dei $59 al barile: nelle prime battute di scambi i futures con scadenza dicembre segnano un ribasso di 32 centesimi a $58.82. L’affievolimento delle tensioni su possibili attacchi agli impianti petroliferi ha spostato il focus degli operatori nuovamente sull’elevato livello di scorte, ben al di sopra della media degli ultimi 5 anni.

Per la cronaca societaria, Four Season Hotel ([[FS]]) ha comunicato di aver ricevuto un’offerta di acquisto del valore di 3.7 miliardi, da parte di un gruppo di investitori tra cui Bill Gates e il principe dell’Arabia Saudita Alwaleed Bin Talal.

Anadarko ([[APC]]), societa’ energetica, ha annunciato la vendita degli assett nel Golfo del Messico alla rivale Statoil ([[STO]]). Sempre sul fronte M&A, McKesson ([[MCK]]) ha acquisito Per-Se Technologies ([[PSTI]]) per $1.8 miliardi e Abbott Laboratories ([[ABT]]) ha reso pubblica l’intenzione di rilevare Kos Pharmaceuticals ([[KOSP]]) per un corrispettivo di $3.7 mld.

A soffrire in partenza potrebbero pero’ essere i titoli delle due societa’ retail di prodotti per la casa Home Depot ([[HD]]) e Lowe’s ([[LOW]]), sulla scia del downgrade emesso dagli analisti di UBS.

Non sarebbe sorprendente assistere, nell’arco della seduta, ad un’elevata volatilita’, in vista delle elezioni americane di Mid-Term che si terranno nella giornata di domani.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, sul valutario, poco variato l’euro nei confronti del dollaro a 1.2710. L’oro arretra di $1.40 a $627.80 l’oncia. Ancora in calo i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ salito al 4.7310%.