WALL ST: FUTURES, SOLO NASDAQ REAGISCE A DATO

13 Febbraio 2001, di Redazione Wall Street Italia

A circa un’ora dall’apertura delle contrattazioni a New York, i futures sugli indici reagiscono in maniera composta alla diffusione del dato sulle vendite al dettaglio in gennaio, mantenendo le posizioni rispetto alla rilevazione precedente.

Solo il contratto sul Nasdaq oscilla senza direzione attorno alla parita’.

Alle 14:00 (le 8:00 ora di New York) il contratto futures sull’indice S&P 500 e’ in ribasso di 0,40 punti (-0,03%).

Il contratto sull’indice Nasdaq e’ in ribasso di 3,50 punti (-0,41%).

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in ribasso di 2 punti (-0,02%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a $997,2 e rendimenti al 5,04%.

Sul mercato c’e’ grande attesa per l’intervento del presidente della Federal Reserve, Alan Greenspan, al Senato americano oggi pomeriggio alle 16:00 ora italiana (le 10.00 ora di New York), da cui potrebbero arivare segnali importanti sullo stato di salute dell’economia americana.

“Greenspan ha intrapreso la strada giusta – dice John Ryding, economista di Bear Stearns – il mercato si aspetta un taglio dei tassi e il governatore non dira’ niente che possa far pensare il contrario”.

“Greenspan sta combattendo una guerra psicologica – commenta invece Joe Liro, analista di Stone & McCarthy Research Associates – deve ricostruire sia la fiducia dei consumatori che quella del mercato. Per questo penso che nel suo discorso al senato sara’ franco”.