WALL ST: FUTURE SULLA PARITA’, MERCATI CAUTI

12 Aprile 2001, di Redazione Wall Street Italia

A mezz’ora dall’apertura delle contrattazioni a New York, i future sugli indici oscillano attorno alla soglia di parita’. Dopo tre giorni di continui rialzi sul settore high tech, gli investitori sembrano oggi mantenersi piu’ cauti.

Gli operatori stanno inoltre digerendo i dati macroeconomici di questa mattina.

Alle 15:00 (le 9:00 ora di New York) il contratto future sull’indice S&P 500 e’ in ribasso di 0,70 punti (-0,06%).

Il contratto sull’indice Nasdaq e’ invariato.

Il contratto sull’indice Dow Jones e’ in ribasso di 7 punti (-0,07%).

Sul mercato obbligazionario, l’ultima emissione del titolo del Tesoro USA a 10 anni fa registrare prezzi a $990,9 e rendimenti al 5,12%.

Il settore dei titoli tecnologici beneficia delle performance di Yahoo! (YHOO – Nasdaq) che, nella serata di mercoledi’, ha presentato dati di bilancio superiori alle attese di mercato. Il primo portale Internet al mondo ha infatti chiuso i primi tre mesi del 2001 con un utile di 1 centesimo per azione, mentre gli analisti di Wall Street si attendevano il pareggio di bilancio.

Le blue chip tornano sotto la parita’ nonostante le buone notizie provenienti da General Electric (GE – Nyse). Il colosso industriale americano ha infatti registrato per il trimestre appena concluso utili in rialzo del 16% a quota $3 miliardi, o 30 centesimi per azione.

Sul fronte macroeconomico, l’indice dei prezzi alla produzione e’ calato in marzo dello 0,1%, mentre il dato relativo alle vendite al dettaglio ha registrato una flessione dello 0,2%, entrambi al di sotto delle attese di Wall Street.

Sebbene i dati siano in contrasto tra di loro, alcuni analisti a Wall Street sostengono che potrebbero pero’ lasciare totale liberta’ alla Federal Reserve per abbassare ulteriormente i tassi d’interesse, magari anche prima dell’incontro in programma per il 15 maggio prossimo.