WALL ST. DEBOLE, IL DOW ARRETRA DI OLTRE 100 PUNTI

5 Giugno 2007, di Redazione Wall Street Italia

I listini americani continuano a spingersi al ribasso a meta’ seduta, con l’indice industriale arrivato a segnare un calo superiore ai 100 punti. Il Dow Jones cede lo 0.79% a 13568, l’S&P500 lo 0.80% a 1526, il Nasdaq arretra dello 0.75% a 2598.

L’intervento
del presidente della Federal Reserve, Ben Bernanke, ha deluso quanti si aspettavano un accenno ad un possibile taglio dei tassi d’interesse, mostrandosi fiducioso sulla crescita economica e preoccupato di una possibile accelerazione al rialzo delle pressioni inflazionistiche. Al momento, ricordiamo, i fed funds sono al 5.25%, invariati dallo scorso agosto.

A rafforzare l’ipotesi di una conferma dell’attuale livello dei fed funds nei prossimi mesi e’ stato anche il dato sul comparto dei servizi, balzato ai migliori livelli di oltre un anno.

Con gli indici ai massimi assoluti (Dow Jones, S&P 500, Russell 2000, e S&P 400 MidCap Index) e’ normale assistere anche ad alcune prese di beneficio, data la chiara condizione di ipercomprato dell’azionario.

Nel comparto societario anche oggi occupano la scena gli accordi societari. La societa’ telefonica Avaya ([[VA]]) ha acconsentito ad essere acquistata dai gruppi di private equity TPG Capital e Silver Lake per $8.2 miliardi.

Nulla di fatto invece per Openwave Systems ([[OPWV]]), il cui titolo e’ crollato del 17%, dopo aver rifiutato un’offerta di acquisto del valore di $335 milioni.

In calo del 6% circa la societa’ specializzata in prodotti per la casa Bed Bath & Beyond ([[BBBY]]), alle prese con un profit warning (il primo assoluto da quando quotata) che ha spinto gli analisti di Goldman Sachs ([[GS]]) a tagliarne il rating.

Tra le societa’ dell’S&P500 che hanno riportato i risultati trimestrali, in evidenza la societa’ specializzata nelle bevande alcoliche Brown-Forman ([[BFB]]), famosa per il whiskey Jack Daniel’s e la Finlandia Vodka: i profitti sono scesi rispetto allo scorso anno ma si sono attestati a livelli superiori alle attese degli analisti.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

A livello settoriale le migliori performance sono segnate dai comparti: Internet Retail +2.7%, Brewers +2.2%, Distillers & Vintners +1.8%, Photo Products +1.5%, e Diversified Commercial/Professional Services +1.3%. In ribasso: Home Furnishings -5.1%, Autoparts & Equipment -2.2%, Food Distributors -2.1%, Diversified Metals & Mining -2.1%, e Industrial REITS -2.0%.

Alle 12.30 E.T. il volume di scambio e’ di 571 milioni di pezzi al NYSE e 925 milioni al Nasdaq. I titoli in rialzo contro quelli in ribasso sono 876 a 2257 al Nyse e 969 a 1915 al Nasdaq. I nuovi massimi contro i nuovi minimi delle ultime 52 settimane sono: 105 a 22 al NYSE e 88 a 18 al Nasdaq.