WALL ST: BENE L’ECONOMIA, PROSEGUONO GLI ACQUISTI

di Redazione Wall Street Italia
1 Giugno 2007 15:35

Grazie agli incoraggianti dati economici e alle buone notizie societarie Wall Street apre la seduta in buon progresso. Il Dow Jones avanza dello 0.20% a 13654, l’S&P500 dello 0.21% a 1533, il tecnologico Nasdaq guadagna lo 0.37% a 2614.

Gli acquisti iniziali, gia’ generati dalla buona trimestrale del colosso informatico Dell, hanno ricevuto una spinta dagli ultimi dati macro che hanno evidenziato una ripresa dell’attivita’ economica in parallelo ad un raffreddamento delle pressioni inflazionistiche.

Nel mese di maggio l’occupazione e’ cresciuta di 157 mila unita’, ben oltre le attese degli economisti pari a 132 mila. Il tasso di disoccupazione e’ rimasto stabile al 4.5%. Positivo il contributo giunto dalla lettura dell’indice “core” dei prezzi al consumo, avanzato di un modesto +0.1% (stime +0.2%), portando il tasso annuale al 2%, per la prima volta in 14 mesi all’interno della fascia di “tolleranza” fissata dalla Fed.

In calendario sono ancora presenti gli aggiornamenti sul comparto manifatturiero e sulla fiducia dei consumatori (per entrambi e’ attesa una lieve contrazione).

Sul fronte societario, in luce il titolo Dell ([[DELL]]), salito del 4.34% nel preborsa dopo che la societa’ ha riportato utili di 34 centesimi per azione, $0.08 meglio del consensus. Migliori delle attese anche i ricavi. Il gruppo ha anticipato anche un taglio della forza lavoro.

Risvolti positivi sono emersi nella vicenda Dow Jones ([[DJ]]), il gruppo editoriale/finanziario in mano alla famiglia Bancroft che sembra abbia aperto alle trattative con il tycoon australiano Rupert Murdoch per la possibile vendita della societa’. Il titolo e’ schizzato del 14%.

Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, nel comparto energetico il petrolio ha ripreso a guadagnare terreno recuperando dalla debolezza mostrata nel preborsa. Nei primi minuti di scambi i futures con consegna luglio segnano un rialzo di 34 centesimi a quota $64.35 al barile.

Sul valutario, in leggera flessione l’euro nei confronti del dollaro a quota 1.3428. Avanza di $6.10 l’oro a $672.80 all’oncia. In ribasso i titoli di Stato Usa: il rendimento sul Treasury a 10 anni si e’ portato al 4.93%.

Vuoi vincere 5000 euro? Dai la tua opinione su WSI