WALL ST: AVVIO FIACCO SU INCERTEZZA TASSI, SUPER ORO

3 Maggio 2006, di Redazione Wall Street Italia

Avvio contrastato per i listini americani, su cui continuano a pesare gli elevati prezzi delle commodities, possibile segnale di un aumento delle pressioni inflazionistiche, e l’incertezza sui tassi d’interesse. Il Dow Jones e’ in ribasso dello 0.09% a 11406, l’S&P500 dello 0.11% a 1311, il Nasdaq in progresso dello 0.11%, a quota 2312.

Nella sessione di ieri, i listini avevano ripreso la strada dei rialzi, con il Dow Jones ai massimi di chiusura di quasi sei anni e l’indice S&P500 ai migliori livelli di cinque anni.

Le tensioni sui rapporti tra Occidente ed Iran, e le attese di un calo delle scorte di greggio (il dato verra’ comunicato alle 16:30 ora italiana), hanno spinto i prezzi energetici al rialzo. Nelle prime battute, i contratti futures con consegna giugno segnano un progresso di 10 centesimi a $74.71.

Gli altri dati economici attesi in giornata, riguardano l’indice ISM servizi di aprile e gli ordini alle fabbriche di marzo. Entrambi i dati saranno comunicati alle 16:00.

Alle 18:00 e’ atteso un discorso del presidente della Federal Reserve, Ben Bernanke, a Washington. Il mercato potra’ tuttavia rimanere deluso in quanto non sono attesi riferimenti all’attegiamento della Banca Centrale in materia di tassi d’interesse.

Contrastate le notizie giunte dal fronte societario. Adobe Systems ha annunciato che, a causa della debolezza mostrata nei mercati europei ed americani, i profitti ed i ricavi del secondo trimestre si attesteranno al livello piu’ basso del range di previsione offerto precedentemente.

Non sono mancate, comunque, le notizie positive in ambito di utili societari. Time Warner, la societa’ media numero 1 al mondo, ha riportato un aumento dei profitti trimestrali, guidato dalla crescita delle sottoscrizioni per i servizi via cavo ed Internt ad alta velocita’. Procter & Gamble ha riportato utili superiori alle attese. Bene anche Qwest. Piu’ tardi sono attesi i numeri della catena di bar Starbucks.

Vedi decine di small e medium cap in forte crescita segnalate da
WSI nella rubrica Titoli Caldi, una delle 8 sezioni in tempo reale
riservate agli abbonati a INSIDER. Se non sei gia’ abbonato, clicca sul
link INSIDER

Sugli altri mercati, in calo i titoli di Stato. Il rendimento sul Treasury a 10 anni e’ al 5.133%. Inarrestabile la corsa dell’oro. I futures con consegna giugno sono saliti a quota $675.30 all’oncia (+$7.90). Sul valutario, euro in progresso sul dollaro a quota 1.2619.