WALL ST. APRE IN RIALZO, OCCHI SU BANCHE E RETAIL

13 Luglio 2009, di Redazione Wall Street Italia

Partenza positiva per i listini azionari americani, incoraggiati dalla notizia della promozione dei titoli di Goldman Sachs. Meredith Whitney (ex strategist di Oppenheimer, ora alla guida del Meredith Whitney Advisory Group LLC) ha infatti consigliato di comprare le azioni della banca in vista della presentazione dei risultati trimestrali. I titoli scambiano in progresso del 3% in avvio.

Vuoi sapere cosa comprano e vendono gli Insider di Wall Street? Prova ad abbonarti a INSIDER: costa meno di 1 euro al giorno. Clicca sul link INSIDER

Ultimamente gli investitori hanno preferito mantenere un approccio cauto in vista della tanto attesa stagione delle trimestrali, che entrera’ nel vivo domani, quando importanti societa’ del settore finanziario e hi-tech in particolare, renderanno noti i conti fiscali.

I titoli delle banche sono stati tra quelli maggiormente presi di mira dai ribassisti da quando e’ iniziata la recessione, a fine 2007, con le perdite legate ai prestiti che si sono fatte sempre piu’ pesanti.

“La gente e’ concentrata sui settori maggiormente colpiti dalle vendite nell’ultimo periodo, per vedere se c’e’ la possibilita’ di un rimbalzo”, dice Dan Deighan, fondatore di Deighan Financial Advisors. Le societa’ finanziarie e retail saranno con tutta probabilita’ quelle su cui verra’ rivolta la maggiore attenzione in vista della lunga serie di risultati trimestrali attesa in settimana.

Sul fronte delle trimestrali, domani sara’ la volta di Intel, Johnson & Johnson e Goldman Sachs rendere noti i propri conti fiscali e offrire indicazioni sulle linee guida per la seconda parte dell’anno. In settimana si conosceranno poi i risultati degli altri principali istituti finanziari del Paese, tra cui JP Morgan Chase, Bank of America e Citigroup, oltre a quelli di International Business Machines e General Electric – entrambe componenti del Dow – e del colosso Internet Google.

Sempre in ambito bancario, sotto i riflettori quest’oggi il gruppo CIT Group, che sta cercando disperatamente di sopravvivere. La societa’ e’ in trattative con la Federal Deposit Insurance Corporation per fare ricorso al programma che le garantira’ temporaneamente accesso alla liquidita’. In Europa Philips Electronics ha dato il via alla stagione delle trimestrali, annunciando un calo degli utili del 94%. Anche gli analisti si aspettavano un risultato di questo tipo e i titoli stanno accelerando in Borsa.

Sugli altri mercati, nel comparto energetico i futures con consegna agosto sono in rialzo di $0.59 a $60.48 al barile. Sul valutario, l’euro si rafforza nei confronti del dollaro, attestandosi a quota 1.3955. In calo l’oro, a $910.90 l’oncia (-$1.60). Sostanzialmente invariati i prezzi dei Titoli di Stato Usa: il rendimento sul benchmark decennale e’ sceso a 3.2900% dal 3.2950% di venerdi’.