Vulcano Islanda: cancellati oltre 250 voli nel Regno Unito

24 Maggio 2011, di Redazione Wall Street Italia

New York – Sono 252 i voli annullati per il passaggio sui cieli della Scozia e dell’Irlanda del nord della nube vulcanica proveniente dall’Islanda.

Lo ha reso noto Eurocontrol attraverso sul capo operazioni a Bruxelles, Brian Flynn. “La maggior parte delle compagnie ha annullato i voli di oggi” per gli aeroporti scozzesi e nordirlandesi, ha spiegato su Twitter.

Da Londra arrivano pero’ rassicurazioni che per la cenere prodotta dal vulcano Grimsvoetn non ci dovrebbe essere una chiusura generalizzata dello spazio aereo della Gran Bretagna come avvenne un anno fa per la nube prodotta da un altro vulcano islandese.

Il ministro dei Trasporti britannico, Philip Hammond, ha spiegato che “non ci saranno chiusure totali perche’ ora c’e’ un modo diverso di lavorare e non verra’ chiuso lo spazio aereo”.

E anche i piani dell’uomo piu’ potente del mondo potrebbero cambiare a causa delle ceneri del vulcano islandese Grimsvoetn. Il tour europeo di sei giorni di Barack Obama, presidente degli Stati Uniti, e’ iniziato ieri in Irlanda.

L’inquilino della Casa Bianca doveva partire staattina per la Gran Bretagna ma con ogni probabilita’ anticipera’ a stasera il decollo. Sempre che la situazione non peggiori e per sicurezza l’Air Force One (ipertecnologico e superprotetto ma i suoi 4 motori non sono immuni alla cenere) non torni direttamente a Casa saltando le tappe in Francia e Polonia.