Vladimir Putin: ecco quanto guadagna il presidente russo

19 Aprile 2022, di Mariangela Tessa

Altro che yacht e residenze da mille e una notte: nel 2021, il presidente russo Vladimir Putin ha guadagnato appena 114 mila euro, dichiarando al fisco la proprietà di un appartamento di 77 metri quadri a Mosca, due auto di produzione locale, una utilitaria Volga e un fuoristrada Niva, più un carrello-rimorchio di quelli che si usano per le vacanze in campeggio. Lo riferisce il Cremlino nei suoi dati ufficiali.

Questi numeri stridono con i rumors ricorrenti che parlano di Putin come l’uomo più ricco al mondo. La verità è che è difficile indagare sulle ricchezze del presidente russo. E, quindi,  il patrimonio complessivo resta avvolto nel più totale mistero. 

Quanto guadagnano gli altri membri del governo

A fidarsi delle sole dichiarazioni ufficiali, perfino il suo premier, Mikhail Mishustin, lo sorpassa dichiarando un reddito di 18,3 milioni di rubli, ossia 204mila euro. Mentre l’ex presidente Dmitry Medvedev dichiara di essere il più “povero” di tutti, con soli 8,3 milioni di rubli (94mila euro).

Il più ricco? Quello dell’Industria e del Commercio, Denis Manturov, il cui reddito alla fine del 2021, ammontava a 704,664 milioni di rubli (-4,8% su 2020). Al secondo posto, secondo quanto emerge dalle dichiarazioni dei redditi pubblicate dall’agenzia di stampa Ria Novosti, c’è il vice primo ministro russo Yuri Trutnev con un reddito nel 2021 pari a 392,6 milioni di rubli (in forte crescita rispetto ai 42,3 mln di rubli dichiarati nel 2020).

Al terzo posto figura il ministro dei Trasporti, Vitaly Savelyev che ha dichiarato redditi per 130,9 mln di rubli, in calo rispetto ai 359,4 mln dichiarati nel 2020. Il ministro dell’Energia russo, Nikolaj Shulginov nel 2021 ha dichiarato un reddito di 124,6 mln di rubli (201,7 milioni nel 2020). Al quinto posto si classifica il ministro dell’Agricoltura Dmitrij Patrushev con un reddito pari a 121 milioni di rubli (-12 milioni su 2020).

Al di là della veridicità o meno dei dati, i guadagni di Putin e dei suoi ministri non devono ingannare. Si tratta di cifre nettamente superiori al reddito medio dei russi, tra i più più bassi del mondo, che si aggira intorno ai 40 mila rubli mensili, 480 euro.